Cacciatore spara e uccide cercatore di funghi

Domenica Casale, 57 anni, lascia la moglie e un figlio. E' morto prima dell'arrivo dei soccorsi

Tragedia nei boschi di Falmenta, in alta Valle Cannobina. Domenica mattina, un cacciatore di Falmenta, ingannato dal fruscio delle foglie, ha esploso un colpo in un cespuglio ed ha colpito a morte un cercatore di funghi, Domenico Casale, 57 anni, di Gavirate. L’uomo, in pensione, appassionato cercatore di funghi aveva una casetta in Valle Cannobina e spesso ci andava con amici e parenti. Domenica si trovava lì con il figlio e il cognato. Colpito alla spalla Domenica Casale è morto prima che gli uomini del Soccorso Alpino di Valle Cannobina lo raggiungessero. L’elicottero del 118 ha potuto solo trasportare il corpo a valle e poi all’ospedale di Verbania. Sulla dinamica dell’incidente stanno indagando i carabinieri di Cannobio che hanno interrogato a lungo il cacciatore, un uomo di 53 anni.
Casale viveva nella frazione di Fignano, in via Bernacchi 10, e prima di andare in pensione aveva lavorato allo scatolificio Imbal di Bardello.
 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.