Cecchin: “Maggioranza spaccata”

Nota del consigliere comunale del Pdl

Riceviamo e pubblichiamo 

Nel leggere il volantino distribuito domenica scorsa nelle piazze di Samarate da Italia dei valori – Lista Di Pietro (partito di centro sinsitra che sostiene l’attuale amministrazione di Samarate, anche se non è rappresentato in consiglio comunale) ho formulato le seguenti riflessioni.  

Sorrido ripensando alle affermazioni del sindaco Solanti di qualche settimana fa, affermazioni di decisa smentita  circa le profonde divisioni interne alla compagine di maggioranza denunciate dalle opposizioni. Il volantino di un partito di maggioranza che sappiamo avere  tanti cripto sostenitori  all’interno degli attuali gruppi consiliari è piu’ eloquente di tanti inutili discorsi (a tal proposito abbiamo notato anche la sorprendente presenza del  consigliere delegato Introini al banco dell’IdV, nell’atto di validare le firme raccolte dai dipietristi contro il cosiddetto Lodo Alfano; una disponibilità non certo "neutrale", ma un chiaro ed evidente segnale politico di appoggio e supporto alle campagne e ai giudizi diffusi sul volantino). Ulteriore prova di grande  compattezza politica della maggioranza e’ poi la persistente incapacità dei  partiti di governo a  trovare dopo 5 mesi una soluzione istituzionale qualsiasi alla imbarazzante situazione di stallo istituzionale, con la ridicola situazione di due consiglieri che vagano nell’aula consigliare, simili ai visconti dimezzati  di Italo Calvino, senza diritto di rappresentanza nei gruppi e nelle commissioni.

Siamo decisamente  soddisfatti nell’ assistere a questo logoramento; speriamo che assieme alla compattezza politica sindaco e giunta perdano anche quell’arroganza che è stata fino ad oggi il  tratto più qualificante del loro agire politico –istituzionale. 

Stefano Cecchin

PDL

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.