“Che tristezza”!

Il volantino diffuso dalla lista civica "Tre Torri Luvinate"

«È in distribuzione in questi giorni un volontino del gruppo di minoranza di "Insieme per Luvinate" ( consiglieri Baldironi Luciana, Brunato Maria Luisa, e Avigni Fiorenza) dal titolo "Vizi privati e pubbliche virtù" in cui si dà evidenza di articoli relativi a vicende personali che coinvolgono il sig. Silvano Calderato, attuale Sindaco, pubblicati su alcuni giornali locali e si attacca la maggioranza per un asserito "atteggiamento colpevolmente ambiguo e privo di senso istituzionale".

I Luvinatesi conoscono la vicenda non possono che indignarsi per la grave strumentalizzazione di una situazione strettamente personale, fonte di una difficile sofferenza per i protagonisti, fatti che nulla hanno a che vedere con l’attività istituzionale dell’Amministrazione e che per questo meritano discrezione e ben altro trattamento di un volantino scandalistico.

Per i Luvinatesi invece che fino ad oggi sapevano poco o nulla, informiamo che l’interessato ha già dato mandato al proprio legale di procedere nei confronti degli autori degli articoli e di quanti altri possano essere ritenuti responsabili dell’ipotesi di reato di diffamazione aggravata, per la distorta esposizione dei fatti, finalizzata unicamente a danneggiare l’immagine del Sindaco, a tal fine omettendo di compiere, pur potendolo fare, qualsiasi doverosa verifica circa la completezza dei fatti e del reale stato del procedimento in corso.

A livello politico, la lista civica "Tre Torri Luvinate", esprime il pieno sostegno e la più sincera solidarietà umana e politica al nostro Sindaco ed augurando il ritorno a quella serenità familiare che tutti vorremmo, precisa quanto segue:

  • "Insieme per Luvinate" pubblicando il volantino, ha fatto proprie e ulteriormente diffuso notizie non vere in merito all’operato dell’Amministrazione che si è sempre adoperata in tutte le azioni di carattere sociale sottoposte alla sua attenzione, ivi compreso il caso citato. Azioni documentate e verificabili. Il capogruppo di minoranza chiedeva ed otteneva copie di delibere di gunta ( prot.3348 del 23.06.08) da cui si evinceva quanto detto: strano che ora, si faccia finta di non sapere nulla!
  • Da una minoranza che vuole il bene del Paese ci si aspettava un’opposizione fondata su fatti concreti, su critiche e proposte di merito, tralasciando situazioni strettamente personali, come fece la lista "Tre Torri" quando governava la precedende Amministrazione. Ancora una volta apprezziamo l’equilibrio e il buon senso della lista di minoranza "Centrodestra per Luvinate". Assistiamo con profondo stupore alla strategia meramente strumentale di "Insieme per Luvinate", di nessuna utilità per il Paese.
  • I Luvinatesi sono sicuramente più interessati all’effettuato aumento del livello d’esenzione per l’addizionale Irpef a vantaggio dei più fragili, al PGT, alla scuola che cresce, al ritorno del medico di base, alla ripubblicazione dei "Quaderni di Luvinate", alla tutela dell’ambiente, alla promozione di politiche per giovani e anziani, alle nuove iniziative aggregative e culturali. Azioni che l’Amministrazione ha concretizzato o sta portando avanti e su cui non si ricordano proposte di rilievo provenienti da "Insieme per Luvinate".

Ringraziamo dunque le decine e decine di Luvinatesi che in questi giorni telefonicamente, via email o sms, stanno manifestando solidarietà al Sindaco ed esprimono la loro indignazione per l’azione del gruppo "insieme per Luvinate".
Noi continuiamo a lavorare, con estrema serenità, per la crescita e lo sviluppo del Paese. I Luvinatesi fra tre anni giudicheranno chi ha prodotto azioni e chi ha perseguito, anche nell’ombra, la via dell’odio politico e personale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.