Chiara Campiotti presenta il suo ultimo libro all’Arteatro

Appuntamento con l'autrice e Betty Colombo al teatrino di via Piave 3 a Cazzago Brabbia: “La biblioteca aperta a scuola: proposte per far crescere i piccoli lettori”

Un libro nato a scuola con l’obiettivo di far crescere i piccoli lettori. “La biblioteca aperta a scuola: proposte per far crescere i piccoli lettori” (Edizioni Erickson) è l’ultimo libro di Chiara Campiotti, laureata in pedagogia, con una formazione in psicopedagogia generativa presso l’Istituto Ricerche di gruppo di Lugano, insegnante nella scuola primaria di Casale Litta e da oltre 15 anni anima della biblioteca scolastica. Giovedì 23 ottobre alle 21 all’Arteatro di Cazzago Brabbia (via Piave 3), ci sarà la presentazione dell’opera con l’autrice e Betty Colombo, padrona di casa del piccolo teatrino cazzaghese.  

Il libro, nato dall’esperienza dell’autrice, propone un percorso perrealizzare e organizzare una biblioteca aperta a scuola. In queste pagine, si descrivono gli aspetti pratici da affrontare e i problemi da fronteggiare e si illustrano piccole e grandi iniziative da proporre ai bambini per avvicinarli al mondo dei libri, nonché numerose attività e laboratori interdisciplinari. Il testo offre un contributo pedagogico per migliorare l’arte dell’insegnamento, che si traduce in una raccolta di spunti e suggerimenti unici, arricchiti di fotografie e allegati. Il progetto, avvincente e originale, diventa occasione per una riflessione oggi più che mai attuale di ciò che può significare fare scuola ed educare. Particolare importanza assume la biblioteca scolastica, da intendersi come luogo deputato alla lettura ma anche all’ascolto e alla scoperta di libri, che sostiene l’apprendimento autonomo e continuo; un luogo pubblico, fra scuola e territorio, che favorisce la partecipazione delle famiglie, agevola i percorsi di integrazione delle famiglie immigrate, crea ponti tra lingue, linguaggi, religioni e culture.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.