Con Spic e Span la Gam si tira a lucido per la giornata del contemporaneo

Una mostra e una performance teatrale inaugurano le attività della Civica Galleria

La Civica Galleria di Gallarate riparte dalla giornata del contemporaneo per inaugurare le attività la nuova stagione espositiva. Lo fa per la prima volta in qualità di socio del AMACI Associazione dei Musei d’Arte Contemporanei Italiani, promotore dell’iniziativa. Sabato 4 ottobre apre la mostra Spic e Span, da titolo bizzarro che in linguaggio navale che vuol dire “tirare a lucido”, riproponendo un inedito percorso tra le opere della collezione permanente. Quadri, sculture e libri d’artista dove il filo conduttore è la parola, che diventa segno colore e forma. Questa farà da cornice ideale allo spettacolo teatrale Madrigale Appena narrato della Societàs Raffaello Sanzio, già sold out. La compagnia teatrale italiana metterà in scena una presentazione sperimentale di un nuovo madrigale nato dalla collaborazione tra Chiara Guidi e il compositore americano Scott Gibbons.

Galleria fotografica

Spic e Span alla Gam 4 di 8

In attesa della nuova galleria il programma delle attività non si ferma. Oltre alle consuete attività didattiche e ciclo di lezioni d’arte contemporanea, a gennaio un giovane fotografo Maurizio Montagna racconterà attraverso l’obbiettivo l’architettura dello storico palazzo Minoletti. Anche il Premio Gallarate si dedica per la prima volta alla fotografia con una commissione scientifica di punta, Walter Guadagnini, Roberta Valtorta e Enrico De Pascale e una selezionatissima rosa di 11 giovani fotografi: Luca androni, Andrea Galvani, Armida Gandini, Tancredi Mangano, Maurizio Montagna, Moira Ricci, Francesca Rivetti, Alessandro Bambini, Marco Signorini, Alessandra Spranzi e Richard Sympson.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 ottobre 2008
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Spic e Span alla Gam 4 di 8

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.