Condanna definitiva per l’infermiera killer

Con la decisione della corte penale della Cassazione, è diventata definitiva la sentenza a vent'anni di reclusione per Sonya Calessi accusato di aver ucciso 5 pazienti

Sonya Calessi è stata riconosciuta colpevole, per la terza volta, dalla sezione penale della Cassazione. La condanna a vent’anni di reclusione diventa definitiva. Sonya era accusata di aver ucciso 5 pazienti anziani e di aver tentato di ucciderne altri due con iniezioni d’aria in vena all’ospedale Manzoni di Lecco. Alla Calessi è stato riconosciuto un disturbo della personalità che l’induceva a creare casi critici pet mettere in luce le sue capacità professionali.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.