Continuano le proteste delle scuole

"Cortile occupato" al Cairoli, oltre 500 manifestanti a Saronno. Atteso per giornata di domani il presidio in piazza XX settembre a Varese e la manifestazione a Milano.

Sono tramontate nella giornata di ieri, 28 ottobre, le minacce di occupazioni negli istituti varesini, continuano però oggi attraverso altre forme le proteste dal fronte del no, sia a Varese che a Saronno. Una cinquantina di studenti del liceo classico di Varese ha manifestato questa mattina nel giardino dell’istituto: "Cortile occupato!" recitava lo striscione appeso alla cancellata: «È solo un gesto simbolico – spiega la rappresentante del Cairoli Francesca – ieri in assemblea abbiamo deciso di non adottare misure estreme, ma abbiamo concordato con la preside la possibilità di organizzare questo presidio per poi rientrare in classe ed essere giustificati». Il classico, dopo l’intera mattinata di discussioni, non è riuscito a trovare la sintesi delle sue due anime contrapposte che convivono nel liceo, quindi ha ripiegato le velleità provocatorie attendendo il presidio di domani, giovedì 30 ottobre, in occasione dello sciopero generale della scuola: « Ci ritroveremo in piazza XX settembre – spiega Francesca – ci saranno molti studenti delle scuole varesine ma anche dell’Insubria. Saremo lì a spiegare le nostre ragioni». La giornata ufficiale delle proteste dovrebbe essere domani, giovedì, anche se, per esempio, il Cairoli rimarrà aperto: «Non tutti i docenti hanno detto di voler aderire allo sciopero – ha spiegato la ptreside del cairoli Daniela Tam Baj – quindi la scuola rimarrà aperta e funzionante».
Scuole aperte e funzionanati anche allo psicopedagogico e al linguistico di Varese. Studenti e docenti che vorranno potranno entrare e fare lezione regolare o andare in assemblea.

Diverse le notizie provenienti dal fronte delle proteste a Saronno, dove le dimostrazioni avevano preso una piega decisamente più radicale. Continua infatti anche stamattina l’occupazione del liceo scientifico G.B.Grassi, l’istituto occupato nella serata di lunedì, 27 ottobre, da un gruppo di studenti proveniente da varie scuole. All’interno sono state organizzate assemblee nella quale gli studenti discutono punto per punto dei contenuti del decreto Gelmini. Per le strade di Saronno gira invece un corteo di studenti che sta andando scuola per scuola a reclutare altri protestanti. Decimato in mattinata da un forte temporale abbattutosi su Saronno il corteo sembra essersi rigonfiato. Conta ormai oltre 500 manifestanti. A Saronno sembra molto più atteso l’appuntamento di domani a Milano dove già oggi un gruppo di studenti pensava di recarsi a protestare. Hanno preferito rimandare in vista del corteo ufficiale annunciato per le strade del capoluogo domani mattina.

(seguono aggiornamenti)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.