Coppa, Varese a Novara senza timori reverenziali

I piemontesi sono in testa alla Prima Divisione ma i biancorossi non hanno paura di nulla. Dal giudice sportivo triplo stop all'Ivrea

Mercoledì di Coppa Italia per il Varese che nel secondo turno a eliminazione diretta è costretto a giocare sul campo di una delle squadre più in forma del momento, il Novara di Egidio Notaristefano.

I piemontesi sono lanciatissimi e domenica hanno raggiunto la Pro Patria in vetta al girone A della Prima Divisione con il successo ottenuto ai danni del Venezia. Tutto lascia quindi pensare che i biancazzurri vogliano proseguire nella propria corsa anche in Coppa, soprattutto considerato che si gioca sul terreno del "Piola" (14,30) e che di fronte si troveranno un’avversaria che classifica alla mano è a metà della categoria inferiore.
Il Varese di questo periodo però non ha alcuna intenzione di vestire i panni di vittima sacrificale, come già dimostrato nel turno precedente quando Pisano e compagni sono andati a espugnare con un clamoroso 3-0 il "Mari" di Legnano.
I biancorossi ritrovano in panchina il loro condottiero, Beppe Sannino, costretto a restare in tribuna contro Pizzighettone e Alghero per la squalifica e ora pronto a rientrare accanto ai suoi giocatori che domenica al termine della gara lo hanno acclamato dal campo (nella foto sopra, con Sannino solitario in curva Sud).
Il mister, per bocca del suo vice Bettinelli, ha annunciato alcuni cambi nell’undici titolare che però non dovrà far calare l’intensità vista negli ultimi appuntamenti.

VERSO IVREA – Dal giudice sportivo intanto arrivano buone notizie in chiave disciplinare in vista dell’importante partita di domenica prossima a Ivrea. Devis Mangia sarà infatti costretto a rinunciare a ben tre uomini per squalifica: Lisai e Nicco sono stati fermati per due giornate per comportamento offensivo nei confronti dell’arbitro mentre per Murante è arrivato il previsto stop dopo l’ammonizione rimediata contro il Canavese.
In casa Varese invece bisognerà fare i conti con l’assenza di Alessandro Gambadori, anch’esso fermato dopo il cartellino giallo di domenica scorsa.

QUI PRO PATRIA – Passando alla Prima Divisione, squalifica di un turno anche per Zappacosta della Pro Patria, espulso per doppia ammonizione nelle prime battute del match con il Lumezzane. I tigrotti, oltre alla sonora sconfitta, saranno anche costretti a pagare 500 euro di multa a causa dell’accensione di alcuni fumogenti da parte dei propri sostenitori in trasferta.
Due squalifiche sono arrivate anche in casa della Pro Sesto, prossima avversaria di Fofana e compagni i quali sono in silenzio stampa. Allo "Speroni" non saranno della partita né Fracassetti ne l’ex varesino Preite.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.