Cresce il progetto Last Minute Market

Il progetto di solidarietà ha raccolto due nuove adesioni. La rete dei soggetti coinvolti diventa così sempre più radicata sul territorio

Nel mese di ottobre il progetto Last Minute Market ha registrato due nuove adesioni: il panificio “Cuoredi grano” di Sesto Calende e il C.AV. –Centro aiuto alla vita di Sesto Calende, un’ associazione che si occupa di assistere famiglie e madri sole in difficoltà:

Il primo (donatore) fornirà prodotti della panificazione invenduti alla Comunità Casa Adele di Comabbio, mentre il secondo (beneficiario) raccoglierà prodotti alimentari dall’ Iperstore Carrefour del Centro Commerciale Campo del Fiori di Gavirate. 

Il progetto Last Minute Market nasce nel 1998 come ricerca del Dipartimento di Economia e Ingegneria Agrarie dell’Università di Bologna con l’ obiettivo di recuperare i beni alimentari  rimasti invenduti per le ragioni più varie, ma ancora perfettamente salubri, e renderli disponibili ad enti e associazioni che danno aiuto a persone in condizioni di disagio sociale.

 

Nel Distretto di Sesto Calende il progetto è operativo dal 1° dicembre 2006, grazie all’ adesione di diverse organizzazioni commerciali, che donano regolarmente prodotti alimentari a quattro comunità assistenziali del territorio; in quasi un anno sono stati recuperati 2.390 Kg di beni alimentari non ancora scaduti, che altrimenti sarebbero finiti in discarica. Oltre al tradizionale recupero nel settore alimentare, il Distretto ha avviato anche le sperimentazioni “Last Minute Toys”, per il recupero dei giocattoli usati e “Last Minute Book”, per la raccolta di libri usati che ha permesso la nascita di una biblioteca all’ interno del reparto pediatrico dell’ Ospedale Ondoli di Angera. Nel mese di settembre inoltre sono stati donati 150 libri al Centro Anziani di Sesto Calende.

Il progetto è finanziato dai Comuni di Sesto Calende, Travedona Monate e Varano Borghi, con il coordinamento dell’Ufficio di Piano. Dopo una prima fase di analisi dei bisogni e delle risorse del territorio, il 1° dicembre 2006 il progetto è diventato operativo, grazie all’adesione di:

·         Iperstore Carrefour del Centro Comm.le campo dei Fiori di Gavirate;

·         Panificio "I Frutti del Grano" di Sesto Calende;

·         Ortofrutta "L’Arcobaleno" di Angera;

·         Panificio "Cuore di grano" Sesto Calende

Tutti questi punti vendita donano gratuitamente prodotti una o più volte a settimana ai seguenti enti di assistenza:

·         Comunità alloggio "La Casa" di Taino;

·         Comunità educativa "Casa Adele" di Comabbio;

·         CRH di Sesto Calende.

·         CAV Sesto Calende

Obiettivo prossimo è sensibilizzare maggiormente su questa iniziativa – spiega il dott. Scudieri, coordinatore del Progetto – e incrementare le adesioni da parte dei negozianti e punti vendita per la donazione dei prodotti, in maniera tale da poter soddisfare le richieste delle varie e numerose associazioni di volontariato presenti nel distretto di Sesto Calende che si occupano di assistenza a famiglie in situazioni di difficoltà.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.