Crisi senza fine, Milano -3%

Il Fmi: «La situazione è seria, siamo sull'orlo di una recessione globale»

La Borsa milanese ha aperto questa mattina, venerdì 10 ottobre, ancora in netto ribasso. A Piazza Affari l’indice Mibtel cede il 3,57% a 15.930 punti e lo S&P/Mib il 3,70% a 21.077 punti, mentre l’indice Nikkei della Borsa di Tokyo ha chiuso con una perdita del 9,62%. 
E c’è forte attesa per il G7 che si terrà oggi, venerdì 10 ottobre, a Washington, e dove il governatore della Banca d’Italia Mario Draghi, in qualità di presidente del Financial stability forum (Fsf), illustrerà i progressi finora compiuti nei primi dei 100 giorni per l’attuazione delle "raccomandazioni" fornite dallo stesso Fsf in aprile. 
George Bush, invece, oggi in mattinata (primo pomeriggio in Europa) parlerà alla nazione. Parlerà a tutti gli americani per rassicurarli dopo che la manovra da 700 miliardi di dollari per salvare le borse non ha dato i risultati sperati.
La situazione continua ad essere schizofrenica e grave: le 
Borse mondiali, dopo tre giorni cupi, prima tentano il recupero, poi limano i guadagni e il tentativo di recupero fallisce. 
Dominique Strauss-Kahn, il direttore generale del Fmi, è stato lapidario : «La situazione è seria – ha detto nel corso di una conferenza stampa -, siamo sull’orlo di una recessione globale. Molti Paesi avanzati sono fermi a crescita zero». 
Ancora più duro è l’allarme lanciato dal presidente della Banca Mondiale Robert Zoellik: «La crisi finanziaria in atto – dice – farà salire il numero di persone che soffrono di malnutrizione di 44 milioni di unità».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.