Dal consiglio comunale un taglio all’Ici per gli interventi di edilizia bioclimatica

Solidarietà a Gigi Farioli espressa dal sindaco Mario Aspesi. Anche novità urbanistiche

Si è tenuto lunedì sera (20 ottobre) in Sala Pertini il Consiglio Comunale di Cardano al Campo con 6 punti all’ordine del giorno.

Tra le deliberazioni adottate, spicca una novità significativa introdotta nel regolamento ICI per l’anno 2009: accogliendo una proposta fatta in commissione bilancio dal consigliere di opposizione Valter Tomasini, l’assemblea ha approvato all’unanimità il taglio di due punti (dal 6 per mille al 4 per mille) dell’imposta comunale sugli immobili, per quei casi in cui vengano eseguiti interventi certificati di edilizia bioclimatica finalizzati al risparmio energetico. «Già lo scorso anno – ricorda l’assessore alle politiche ambientali Vincenzo Proto – cogliemmo l’opportunità offerta dalla Finanziaria 2007 di ridurre l’ICI per gli immobili che eseguivano questo tipo di interventi (l’ICI passò dal 7 per mille al 6 per mille), ora si va avanti in questa direzione con un’agevolazione che si somma alle detrazioni statali del 55%». Invariate invece le restanti aliquote ICI e le relative detrazioni, che dopo la sostanziale abolizione dell’ICI sulla prima casa riguardano seconde case, terreni, capannoni e immobili in affitto.

Approvata all’unanimità anche la ratifica della delibera di Giunta che recepisce il finanziamento da 337mila euro erogato dall’Inail per i “lavori di adeguamento della scuola media di via Carreggia alle disposizioni in materia di sicurezza e alle norme per l’abbattimento delle barriere architettoniche”.

Significative le novità anche per l’urbanistica, con l’approvazione di due interventi di trasformazione sul territorio comunale. Il primo, un piano integrato di intervento su due aree di via San Rocco e via Roma, permetterà ad un’importante azienda di Cardano di concentrare la propria attività in un unico sito produttivo in zona industriale in via San Rocco, liberando la propria unità produttiva di via Roma, nel pieno centro del rione Cuoricino. In quest’area sorgeranno una ventina di alloggi residenziali e verrà realizzato a spese del privato un parcheggio pubblico da circa 30 posti auto con verde e alberature di contorno. «Un’operazione che gli inglesi definirebbero “win-win-win” – spiega il sindaco Mario Anastasio Aspesi – vince il privato, che ha la possibilità di concentrare la sua attività in un unico sito, vince la comunità, che ha l’occasione di riqualificare un’area industriale ricavando anche dei parcheggi a servizio delle attività commerciali e professionali della zona, vincono le casse del Comune che introiteranno una somma di circa 345mila euro di monetizzazione». Il secondo intervento urbanistico riguarda invece via del Novaj: anche qui si tratta dell’ampliamento di un’azienda, che consisterà nella riperimetrazione dell’area di piano che sarà adeguata alle esigenze di una futura rotatoria lungo la SP28 e nell’introduzione di nuovi corpi produttivi sul lato della futura SP28 e di una nuova viabilità interna che consentirà ai Tir di sostare senza costituire intralcio alla circolazione stradale e alla viabilità ordinaria. «Con questi interventi abbiamo riaffermato un principio equo e giusto per tutti» sottolinea l’assessore Enrico Tomasini.

In conclusione di seduta il sindaco Mario Anastasio Aspesi, a nome di tutto il consiglio comunale e con il sostegno del capogruppo di opposizione Ugo Quadrelli, ha rivolto un messaggio di solidarietà al sindaco di Busto Arsizio Gigi Farioli, la cui automobile è stata vittima di un attentato incendiario domenica mattina nella sua città. «Si ripetono troppi segnali brutti e preoccupanti nei confronti di chi si occupa della pubblica amministrazione» le parole del sindaco Aspesi che invierà al sindaco Farioli un messaggio personale di vicinanza e solidarietà a nome dell’assemblea e della comunità di Cardano al Campo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.