Decreto salva-manager, il governo fa marcia indietro

L'Esecutivo rigetta l'emendamento inserito nel decreto legge per il salvataggio di Alitalia

Il Governo fa marcia indietro sull’emendamento salva manager, norma inserita nel decreto legge per il salvataggio di Alitalia. Se fosse stata  approvata avrebbe garantito  l’impunità ai manager coinvolti nel crac Cirio e Parmalat: Sergio Cragnotti, Cesare Geronzi e Calisto Tanzi. La polemica che ne è scaturita ha spinto l’esecutivo a presentare un nuovo emendamento alla Camera per cancellare la norma-scandalo. Duri i commenti del ministro dell’Economia Giulio Tremonti. Che ha minacciato di andarsene de l’emendamento fosse rimasto al suo posto. La linea di Tremonti è stata apoggiata anche dal minstro del Welfare, Maurizio Sacconi, e dello Sviluppo economico Claudio Scajola . La parola ora passa alla Camera.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.