“Dieci anni di centro sinistra hanno portato allo sfacelo della città”

Il Carroccio all’attacco dell’altra parte dell’opposizione: “Solo la Lega è titolata a parlare di salvaguardia del territorio dalla cementificazione massiccia”

riceviamo e pubblichiamo

Non basta cambiare nome per cancellare la corresponsabilità nella cementificazione della città.

La Lega è in opposizione da 20 anni a Sarònn: 10 anni contro il centro sinistra, 10 anni contro il centro destra. In questi anni non abbiamo visto alcun cambio di direzione relativamente all’urbanistica. Il centro destra ha seguito le stesse politiche urbanistiche del centro sinistra senza soluzione di continuità, così come il centro sinistra seguì le medesime politiche della vecchia DC. A Sarònn c’è sempre stata la Prima Repubblica.

Il PD di oggi è il medesimo centro sinistra di allora. Sono gli stessi che fecero il piano regolatore, gli stessi che stralciarono la Cemsa 1 dalle aree dismesse e vi costruirono sopra al 100% i palazzi di 11 piani che vediamo dietro la Stazione. Altro che parchi! Sono gli stessi che distrussero Piazza De Gasperi costruendoci dentro al 100% senza pensare minimamente di fare parcheggi pubblici. Sono gli stessi che permisero l’installazione dei centri commerciali e supermarket a Sarònn anche dove non vi era parcheggio, vedansi la COOP di via Vincenzo Monti.

La Lega, che da sempre è critica sullo sviluppo urbanistico di una città che ha raggiunto una densità abitativa di poco inferiore a quella di Hong Kong, si chiede come sia possibile che il PD venga fuori con un programma amministrativo così simile al nostro. Il PD di oggi è corresponsabile pienamente dello sfacelo urbanistico odierno e della drammatica situazione della viabilità. Non basta cambiare nome al partito per cancellare quello che si è fatto in passato.

Solo la Lega è titolata a parlare di salvaguardia del territorio dalla cementificazione massiccia. Ci impegneremo, così come da 20 anni a questa parte, a rispettare questo mandato popolare nella prossima Giunta.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.