Diserta dall’esercito polacco, lo arrestano diciotto anni dopo

L'uomo, padre di famiglia, incensurato in Italia: lo ha raggiunto l'ordine di cattura europeo della magistratura militare polacca, inoltrato dall'Interpol

Diserta ai tempi di Lech Walesa, lo arrestano con Kaczyński (uno dei due gemelli) come presidente. Diciotto anni dopo. Ha dell’incredibile la vicenda che ha avuto il suo epilogo mercoledì sera, quando i carabinieri della Stazione di Busto Arsizio hanno messo le manette ai polsi di un 36enne di origine polacca, incensurato, operaio, su cui pendeva un ben strano capo d’accusa: diserzione. L’uomo è stato raggiunto da un ordine d’arresto inoltrato dalla magistratura militare polacca: aveva disertato dal suo reparto ben diciotto anni fa, mentre svolgeva il servizio di leva in Polonia. Semplicemente, durante una licenza aveva raggiunto dei parenti in Italia e trovando il Paese di suo gusto, certo più della grigia patria appena uscita dalla dominazione sovietica, vi si era fermato in permanenza.
Lo straniero, ormai sposato da tempo, con una figlia che frequenta una scuola media del Bustese ed abitante da qualche tempo nel Novarese, sembra a Marano Ticino e non a Divignano come era stato detto in un primo momento, è stato arrestato a Busto Arsizio dopo l’uscita dal lavoro su indicazioni dell’Interpol e del Ministero dell’Interno.
L’arrestato si trova ora nel carcere di Busto Arsizio a disposizione della Corte d’Appello di Milano. Toccherà a questo tribunale pronunciarsi in ordine al trasferimento dell’interessato in Polonia, sulla base delle regole del mandato d’arresto europeo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.