Edilizia sostenibile: da Agenda 21 Cuv una serata sul risparmio energetico

"Tu risparmi, l’ambiente ci guadagna" è il titolo di un convegno aperto al pubblico in programma martedì 28 ottobre alle 21 nella Sala Sandro Pertini

«Tu risparmi, l’ambiente ci guadagna». E’ questo il titolo di un convegno aperto al pubblico proposto da Agenda 21 CUV, in programma martedì 28 ottobre alle 21 nella Sala Sandro Pertini (ex Cubo) di via Verdi a Cardano al Campo.

Il convegno è organizzato dai Comuni di Cardano al Campo e di Casorate Sempione in collaborazione con Agenda 21 CUV, il processo partecipato di Agenda 21 locale promosso dai Comuni di Somma Lombardo (capofila), Arsago Seprio, Cardano al Campo, Casorate Sempione, Ferno, Golasecca, Samarate e Vizzola Ticino.

«Questo convegno si propone di informare i cittadini, le imprese, le associazioni sui benefici, sia in termini economici sia di confort abitativo, che si possono ottenere grazie all’utilizzo di energie alternative da fonti rinnovabili – spiega l’assessore alle politiche ambientali del Comune di Cardano al Campo Vincenzo Proto – gli incentivi statali e quelli degli enti locali consentono di creare un virtuoso mix tra interventi sostenibili da un punto di vista ambientale e consistenti margini di risparmio energetico nel medio-lungo periodo da parte dei cittadini che investono sulle nuove tecnologie, un risparmio che si traduce nelle bollette energetiche delle famiglie. E’ per questo che riteniamo doveroso informare i cittadini nel modo più capillare e approfondito possibile per promuovere questo tipo di interventi e cercare di sciogliere tutti i dubbi a proposito delle rapide e significative evoluzioni legislative del settore».

In questo senso oltre alla relazione del dottor Dino De Simone del Cestec sulla legislazione in materia di edilizia sostenibile, efficienza e risparmio energetico e sulle opportunità di incentivo per interventi che vanno in questa direzione al termine della serata è prevista l’illustrazione di alcune testimonianze dirette di cittadini virtuosi che hanno già messo a punto interventi di questo genere, lasciando infine ampio spazio al dibattito e agli approfondimenti sul tema.

«Protocollo di Kyoto e direttive CEE per la tutela dell’ambiente – proseguono gli organizzatori del convegno – non sono più materia di una piccola nicchia di amministrazioni e cittadini virtuosi, dato che le nuove disposizioni di legge obbligano tutti i cittadini a essere a conoscenza dell’evoluzione nel campo dell’edilizia.. La tutela dell’ambiente è un impegno al quale noi tutti dobbiamo aderire, per contribuire alla salvaguardia del nostro futuro e quello delle future generazioni. Oggi, grazie alle tecnologie disponibili nel mercato e agli incentivi statali (Legge Finanziaria 2008) , è possibile contribuire alla realizzazione di interventi volti alla nuova edilizia sostenibile».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.