Fatture false ed evasione fiscale per una ditta di abbigliamento

Le indagini della Guardia di finanza hanno portato alla scoperta di oltre 170 fatture fasulle e a un'evasione di oltre 4 milioni di euro

Evasione fiscale da oltre 4 milioni di euro e accusa di frode fiscale. È quanto ha scoperto la Guardia di finanza di Saronno in una società di abbigliamento della zona, che distribuiva vestiti sia all’ingrosso che al dettaglio. Al termine di una prolungata indagine, la Tenenza della guardia di finanza ha quindi accertato una maxi evasione.

I fatti risalgono al biennio 2003-2004 e l’indagine ha permesso di rilevare che la società, gestita da soggetti di nazionalità straniera, perfettamente integrati nel tessuto sociale saronnese, ha sottratto all’imposizione sui redditi circa 4,5 milioni di euro.
Inoltre sono state trovate anomalie anche nel controllo delle fatture presso i fornitori dell’azienda, sparsi su tutto il territorio nazionale: sono così state scoperte 170 fatture fittizie annotate nella contabilità dell’impresa, che documentavano operazioni inesistenti, per un ammontare superiore a 1 milione e 500 mila euro.
Il rappresentante legale dell’impresa è stato quindi deferito alla procura della repubblica di Busto Arsizio per frode fiscale, avendo presentato una dichiarazione falsa ed ­­­­­­alterata nei risultati per la contabilizzazione delle false fatture.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.