Ferrovie Nord: una mattinata bestiale

Cronaca di una piccola odissea: due ore e mezza per arrivare da Casbeno a Milano, fra treni soppressi o strapieni

Caro direttore,

spiace annoiare i lettori di Varesenews con l’ennesimo bollettino dei disservizi delle Ferrovie Nord, ma oggi si è forse passato quel segno che delimita la pazienza di cui è ormai animato ogni pendolare rassegnato. Per farla breve: il treno delle 8.09 da Varese Casbeno in direzione Milano è stato soppresso. Era accaduta la stessa cosa il 2 ottobre scorso, a dimostrazione che "guasti", incidenti, soppressioni sono settimanali, quando non quotidiani. Il treno successivo, il locale delle 8.39 (fa tutte le fermate fino a Saronno…), era composto di sole quattro carrozze e ovviamente pieno come un carro bestiame. Il sottoscritto, insieme ad altri, decide quindi di aspettare il diretto successivo (delle 9.09), consapevole che in fondo arrivi a Milano dieci minuti dopo il locale, ma in compenso offra più possibilità di sedersi e "respirare" nelle carrozze. Invece il 9.09 è arrivato con 20 (venti) minuti di ritardo. Morale della favola: sono uscito di casa alle 7.50 e sono arrivato a Milano alle 10.25. Lascio a voi ogni considerazione. Anzi no, faccio mio il pensiero di Vasco. Stupendo. Mi viene il vomito.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.