Giornata della famiglia, seconda edizione

Domenica 12 ottobre appuntamento al Museo del Tessile: un momento per stare insieme e riflettere sulle problematiche dell'istituzione sociale più antica dell'umanità

L’Amministrazione comunale organizza in collaborazione con l’associazione familiare “Germogli” e la cooperativa sociale “La banda” la seconda edizione della “Giornata della famiglia”.

Domenica 12 ottobre il museo del Tessile farà da sfondo a iniziative dedicate alla riflessione sulle problematiche dell’educazione e a momenti di gioco e spettacolo.

In particolare dalle 9.30 nella sala conferenze è in programma un convegno sul tema: “Rischiare sull’educazione: costruire la relazione tra genitori e figli sin dalla prima infanzia per arrivare preparati alle tappe complesse della pre-adolescenza e dell’adolescenza.” Un tema cui è molto attenta la consigliera comunale di Forza Italia Donatella Fraschini, presidentessa della commissione Famiglia, che presentando l’iniziativa in conferenza stampa ribadiva l’importanza di costruire un corretto rapporto genitori-figli. «Evitando lo stereotipo di pensare alla propria adolescenza» perchè i tempi e la società cambiano: e laddove la famiglia non sa "leggere" il ragazzo può insorgere una devianza rivolta all’esterno, in atteggiamenti antisociali, o contro di sè con l’isolamento e i problemi psicologici e relazionali.

I lavori si apriranno con l’esposizione di esperienze educative vissute da un genitore, un educatore, un insegnante, un allenatore sportivo, un pediatra. Gli interventi metteranno in evidenza le cause delle incomprensioni e i punti di criticità nelle relazioni tra genitori e figli e tra adulti e minori.

Il professor Pierangelo Barone, docente di Pedagogia dell’Adolescenza all’università Bicocca, analizzerà criticamente quanto emerso dalle relazioni e presenterà proposte concrete di azione e di pensiero. La proposta di riflessione parte dal presupposto che oggi l’educazione sia un “saper fare”, un sistema di conoscenza e di buone prassi che non si acquisisce naturalmente ma deve essere trasmesso ed imparato con l’esperienza, il confronto, anche con il rischio di inventarsi quotidianamente le relazioni. Il convegno proverà dunque a suggerire ai genitori come prepararsi per poter costruire una relazione educativa adeguata alle capacità di ciascuno e alle necessità reali dei propri figli, imparando ad ascoltarli e a mettersi in discussione.

Ed è proprio l’intenzione di fare da supporto alle tante famiglie che hanno bisogno di indicazioni anche concrete a rendere interessante il convegno, fortemente voluto dall’assessorato ai Servizi Sociali e dalla Commissione Famiglia, da sempre vicini alle problematiche educative delle famiglie.

Il dibattito e un aperitivo concluderanno la mattinata: durante il convegno i bambini potranno giocare con alcuni animatori nella sala delle feste (per prenotare 0331/680318 – 338/6657531).

Dopo il confronto sui problemi dei più grandi, il pomeriggio sarà dedicato ai bambini più piccoli: dalle 15 nella sala delle feste saranno allestiti un angolo gioco per i bimbi da 0 a 3 anni e uno spazio per i laboratori riservati ai bambini da 0 a 6 anni. Gli animatori della cooperativa sociale “L’isola che c’è” e della “Città del Sole” insegneranno a costruire piccoli strumenti musicali e materiale da giocoleria. Per tutti la possibilità di travestirsi e di truccarsi. Tra le varie sorprese del pomeriggio anche uno spettacolo per bambini e genitori e la seconda edizione del concorso di disegno sul tema della famiglia. La giornata si concluderà alle 18 con un rinfresco per tutte le famiglie.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.