Guasto in metrò, il presidente: «Disservizio inaccettabile»

Un guasto sulla tratta della MM2 ha provocato problemi per tutta la giornata. Nel caos i bus navetta messi a disposizione

“Il guasto di oggi è il prezzo che la città e l’azienda pagano per 10 anni di mancati investimenti nell’ammodernamento delle infrastrutture. Ma ciascun dipendente di ATM oggi deve chiedere scusa ai clienti per il disservizio inaccettabile. Si conferma l’urgenza di proseguire nel piano di investimenti previsti”.
Le parole di scusa del presidente e ad di ATM, Elio Catania sono giunte al termine di una giornata nera per i trasporti urbani milanesi.

Una giornata andata storta sin dalle 6 del mattino quando, a causa di un guasto alla fermata Udine (un pantografo impigliato nella rete aerea di alimentazione), il servizio della MM2 si concludeva a Caiazzo.

Servizi di bus navetta ( 63 in tutto) sono stati offerti ai passeggeri diretti a Cascina Gobba. Ma qui sono iniziati gli altri problemi: non avendo un percorso prestabilito da seguire come accade per gli autobus di linea, i bus navetta di collegamento hanno fatto riferimento alla tratta della linea metropolitana, ma per giungere in corrispondenza delle stesse stazioni si sono trovati a seguire strade diverse. E non senza evitare le proteste e il senso di smarrimento delle persone a bordo.

I disagi sono proseguiti per tutta la giornata, sino alle 19.50 quando, al termine dei controlli previsti dalle procedure di sicurezza, è tornato regolare il servizio sulla linea M2, interrotto tra le fermate di Caiazzo e Cascina Gobba. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.