Il coro dell’Insubria canta a ritmo di rumba

Il 17 e 18 ottobre nell’aula magna di via Ravasi, si svolgerà, infatti, ChorusLive, un seminario di musica corale latinoamericana

Per una volta non saranno i libri a farla da padrone tra i banchi dell’Università dell’Insubria. Cha cha cha, rumba, milonga, saranno per due giorni le speciali “materie” sulle quali dovranno cimentarsi gli “studenti”.

           

Il 17 e 18 ottobre nell’aula magna di via Ravasi, si svolgerà, infatti, ChorusLive, un seminario di musica corale latinoamericana: il coro dell’Università dell’Insubria ospiterà il Coro dell’Università di Modena e Reggio Emilia e il Coro Tantanakuy di Malaga, in Spagna. Sabato 18, si uniranno all’iniziativa anche i membri del Coro Gospel di Como.

«Il seminario rappresenta, per i componenti del coro dell’Università dell’Insubria e dell’Università di Modena e Reggio Emilia, l’occasione per avvicinarsi ai ritmi della musica corale latinoamericana, così diversi dai ritmi europei – spiega Marina Protasoni, presidente dell’Insubriae Chorus. Grazie al Coro Tantanakuy studieremo, in teoria ed in pratica vocale e strumentale, i ritmi sudamericani, approfondendone i principali aspetti, come l’uso delle percussioni, il repertorio popolare, l’interpretazione di stilemi musicali differenti, dal carnivalito, al cha cha cha, alla rumba».

La realizzazione della manifestazione è stata resa possibile grazie al finanziamento da parte dalla Commissione d’ateneo per le attività culturali e ricreative degli Studenti.

Le giornate seminariali culmineranno in due concerti, in programma venerdì 17 alle ore 21.00, nell’aula magna dell’Università dell’Insubria, a Varese in via Ravasi (l’ingresso è libero e gratuito) e sabato 18 ottobre, alle ore 21.00, al Teatro del Popolo di Gallarate, dove l’esibizione delle corali inaugurerà la stagione musicale (ingresso 10 euro).

Anche l’Insubriae Chorus festeggia quest’anno il suo decennale. Nato per volontà del maestro Alberto Repossi e del professor Carlo Dell’Orbo, nei primi mesi del 1998, si è esibito per la prima volta proprio alla cerimonia di inaugurazione dell’Università degli Studi dell’Insubria, il 14 luglio del 1998, intonando l’Inno Accademico Internazionale e, da allora, è tradizione che la cerimonia di apertura dell’Anno Accademico in Varese si concluda con la sua esibizione.
Diretto dal marzo 2007 dal maestro Michele Paccagnella, il Coro è costituito da circa venti membri, tra studenti, docenti e personale tecnico amministrativo. Il repertorio è, principalmente, di carattere profano, dai madrigali agli spiritual.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.