Il Jazz del Gianni Azzali Quartet al teatro del Popolo

Giovedì 30 ottobre all’interno della stagione della Fondazione Culturale

Il “Gianni Azzali Quartet” in concerto jazz giovedì 30 ottobre alle 21 al teatro del Popolo di via Palestro 5 nella sezione di musica contemporanea della stagione della Fondazione Culturale “1860 Gallarate Città” onlus.
Con Gianni Azzali a sax tenore, soprano e flauto, Erminio Cella al pianoforte, Mauro Sereno al contrabbasso e Luca Mezzadri alla batteria, in programma un repertorio di brani originali e di standard solitamente poco visitati, riletti con notevole originalità, e altri brani originali scritti dal leader e da Erminio Cella. Il quartetto ha registrato a Milano negli studi MU Records (ex Barigozzi) un cd prodotto dall’etichetta palermitana Panastudio ed è in procinto di pubblicare un nuovo lavoro discografico. Gianni Azzali suona musica classica comparendo al sax tenore in diverse produzioni orchestrali di tipo sinfonico, ma la musica improvvisata è sicuramente la sua passione, il jazz in particolare, approfondito con insegnanti quali Parmigiani, Claudio Fasoli, Stefano "Cocco" Cantini, Manu Roche, Tommaso Lama, Stefano Battaglia, Greg Badolato, Piero Leveratto, Augusto Mancinelli, Furio Di Castri e Roberto Bonati. Frequenta i seminari estivi di Siena-Jazz e ha studiato a Boston con Jerry Bergonzi e Hal Crook. I
nsegna sax da diversi anni e dal 2002 è docente di Ear Trining al corso di Jazz del Conservatorio “Nicolini” di Piacenza. Ha suonato con jazzisti come Piero Bassini, Attilio Zanchi, Roberto Cipelli, Umberto Petrin, Gigi Cifarelli, Tony Scott, Massimo Manzi, Piero Leveratto e Furio Di Castri.I biglietti in prevendita al costo di 10 euro al teatro del Popolo in via Palestro 5 il lunedì dalle 17 alle 19, da martedì a venerdì dalle 11 alle 14 e dalle 17 alle 19; al teatro Condominio Vittorio Gassman di via Sironi il sabato dalle 17 alle 19. Prenotazioni telefoniche da martedì a venerdì dalle 16 alle 17 al numero 0331784140.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.