Il Jazz torna a Busto per la sesta volta

La settimana bustocca inizierà sabato 18 ottobre

Dopo il successo degli anni scorsi,  anche quest’autunno le calde note del jazz accenderanno la vita culturale cittadina.
Dal 18 ottobre gli “Eventi in Jazz”, giunti alla VI edizione, porteranno artisti di grandissimo livello in alcune delle principali sale cittadine, i teatri Sociale, Fratello Sole, Manzoni, Lux.
L’apertura della settimana bustocca sarà ospitata dalla Fondazione Bandera per l’Arte con il concerto di Rossana Casale e del suo jazz Quintet, così come la conclusione con l’esibizione dell’ “Al Taim Jazz Manouche 5tet” in agenda domenica 26 ottobre. (Nella foto, da sin. Cristina Moregola (fond. bandera), Achille Castelli (Art Blakey Jazz Club) Ivo Azzimonti (Assessore alla Promozione del Territorio) Fabrizio Giacchi (consigliere del comune di Castellanza con delega alla Cultura) .
Fondamentale anche per questa edizione, la collaborazione con l’Art Blakey Jazz Club, importante sodalizio di appassionati e cultori di jazz, presieduta da Achille Castelli, che ha preparato un programma che permette al pubblico di avvicinarsi a colori  della musica jazz.
Non mancheranno gli eventi collaterali che hanno contribuito al successo delle  precedenti edizioni; dilatando ulteriormente l’evento e coinvolgendo la città.
Nelle sedi dei concerti verrà allestita la mostra fotografica “Eventi in Jazz”, a cura dei fotografi dell’AFI e dei fotografi accreditati alla rassegna.
Anche per questa edizione, le vie del centro cittadino saranno allietate nel tardo pomeriggio (18.00 – 19.30) dai concerti della Scuola Nuova Busto Musica: ogni giorno della settimana gli ensemble di musica jazz guidati da Cesare Bonfiglio si esibiranno in  alcuni bar e pasticcerie del centro, che per l’occasione studieranno un “aperitivo jazz” offerto al simbolico prezzo di 3 Euro.
Sarà quindi l’occasione per un “Happy Hour” decisamente insolito e a ritmo di jazz.
Ogni serata inoltre terminerà con un dopo-concerto, in cui il pubblico potrà incontrare e salutare i musicisti davanti a buffet diversi allestiti con la collaborazione di molti ristoratori cittadini, anch’essi coinvolti in un evento che costituisce un’ottima vetrina promozionale.
“Molte realtà commerciali ed economiche della zona sosterranno la rassegna attraverso forme diverse: la musica jazz in questo caso dimostra di saper coinvolgere non solo nell’ascolto, ma anche nell’indotto di immagine e promozione della città, come ogni significativo “grande evento” commenta l’assessore alla Promozione del Territorio, Ivo Azzimonti.
Gli Eventi non si concluderanno il 26 ottobre a Busto; ma per il secondo anno sbarcano a Castellanza con tre concerti che a novembre saranno ospitati dall’Università LIUC nell’ormai collaudata cornice del “Grande Jazz all’Università”.
Una sinergia fortemente voluta dall’Amministrazione comunale di Busto Arsizio per mettere in rete competenze e risorse e offrire al pubblico un programma di qualità. Conferma Fabrizio Farisoglio, sindaco e Assessore alla Cultura e all’Istruzione della città di Castellanza: “Torna anche quest’anno il “Grande Jazz all’Università” Carlo Cattaneo LIUC. Una collaborazione consolidata con l’Ateneo castellanzese, che da ormai 11 anni è la cornice importante in cui viene ospitata la manifestazione degli appassionati del genere musicale. Scenario ideale per coinvolgere i giovani, la cui partecipazione è sempre molto generosa, a conferma della linea dell’assessorato alla Cultura che ha puntato molto proprio su questo target di pubblico nella sua ricca rassegna culturale. Quest’anno la novità del Grande Jazz all’Università è rappresentata da una più ampia collaborazione con “Eventi in Jazz”, l’evento musicale organizzato dalla città di Busto Arsizio. La programmazione dei concerti castellanzesi rientra così in maniera organica nella grande rassegna bustocca. Si conferma quindi la collaborazione tra i due Comuni che in tal modo offre nuove e importanti opportunità per allargare il bacino d’utenza, per offrire alla città eventi sempre più prestigiosi e un calendario di concerti ricco e articolato mantenendo i principi fondamentali ed il progetto del Jazz all’Università perseguito da Castellanza nel corso degli anni.”.
Questo infine il commento del rettore, il prof. Andrea Taroni: "Anche   quest’anno   si   rinnova   l’appuntamento   con  la  musica  jazz all’Università  Carlo  Cattaneo  LIUC, grazie al supporto dei Comuni di Busto Arsizio e Castellanza.
Una serie di concerti che si  rivolgono tanto  al  territorio quanto alla popolazione studentesca: l’eccezionale gradimento degli anni passati è per noi  uno  stimolo a mantenere alto il livello della proposta e a confermare la scelta di un genere musicale non facile".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.