Il maltempo non ferma la fiaccolata. In 300 tra genitori e insegnanti

Corteo serale tra accendini e striscioni organizzato dalle scuole materne ed elementari della città contro il decreto Gelmini: “Pioggia impietosa, dovevamo essere molti di più, ma siamo soddisfatti”

Bambini, maestre, genitori. Nonostante la pioggia battente, quasi 300 persone hanno partecipato alla fiaccolata contro il decreto Gelmini, approvato mercoledì dal Senato a Roma. Ancora una volta, fulcro dell’iniziativa varesina è la città di Saronno: nella serata di giovedì i protagonisti non sono stati gli studenti delle scuole superiori (che comunque nel pomeriggio hanno manifestato a Milano in massa), bensì gli insegnanti e i genitori delle scuole materne ed elementari della città: Pizzigoni, Damiano Chiesa, San Giovanni Bosco, Vittorino da Feltre, Rodari e Ignoto militi.
L’iniziativa era organizzata da maestre e genitori che avevano indetto una fiaccolata per le vie del centro città, con tanto di striscioni come “Gli insegnanti sembran tanti ma servono tutti quanti”, oppure “Non è certo buona cosa far sparire quello che funziona”, o ancora “Le nostre maestre sono già uniche”. In testa al corteo anche i bambini, allievi e figli dei manifestanti.

Galleria fotografica

Fiaccolata a Saronno 4 di 7

Tutto è cominciato intorno alle 9 di giovedì sera, con un tempo davvero brutto. Oltre al primo vero freddo della stagione si era abbattuta sulla città anche una forte pioggia. Diversi i cortei che sono partiti dalle diverse scuole. Il ritrovo è poi avvenuto in piazza Libertà, la piazza principale della città, di fronte al prepositurale San Pietro e Paolo. Qui si è svolta poi una manifestazione pacifica, sotto il controllo degli agenti della polizia locale che hanno scortato in manifestanti per le vicine vie del centro. Qualche coro da parte dei genitori, gli striscioni, e gli accendini come fiaccole.
”Dovevamo essere in molti di più, ma il maltempo è stato impietoso – spiegano dall’organizzazione -. Proprio per questo però possiamo dire che c’è stata comunque un’alta partecipazione. Siamo proprio soddisfatti. Ora, per le prossime iniziative di protesta ci coordineremo con i sindacati e quello che vorremmo ottenere, visto che ormai il decreto diventerà legge, sarà con i decreti attuativi che sono quelli con cui poi si scontra l’attività che svolgiamo noi maestre tutti i giorni”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 ottobre 2008
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Fiaccolata a Saronno 4 di 7

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.