Il professor Carlo Morandi Presidente dell’Istituto Musicale Puccini

La nomina è stata ufficializzata dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca con decreto datato 6 ottobre 2008

Il professor Carlo Morandi sarà presidente dell’Istituto Musicale Puccini per il prossimo triennio. La scelta è stata compiuta, si legge nel testo del decreto ministeriale che ha reso ufficiale la nomina, tendendo conto «…dei requisiti di alta qualificazione professionale, manageriale e dell’esperienza maturata…».

Il neopresidente, noto per il suo impegno in apprezzate e vivaci realtà musicali della Provincia di Varese, assume la guida della scuola, chiamata a diventare “Istituzione autonoma”. La novità rappresenta un passo importante nel campo della progettualità, che sarà in capo solo ai responsabili dell’Istituto, ma non cancella il tradizionale e proficuo legame con il Comune di Gallarate, anzi, si inquadra in un processo di crescita reso possibile proprio dalla collaborazione con Palazzo Borghi.

Dichiara, infatti, il professor Morandi: «I dieci mesi di attività come “Commissario ad Acta”, a stretto contatto con l’assessore alla Pubblica Istruzione, Luca Carabelli, il segretario Generale del Comune, Filippo Ciminelli, la dirigente del settore Affari Generali, Ornella Magnoni, hanno permesso di sviluppare organicamente la struttura amministrativa ed organizzativa della nascente Istituzione. La nomina a presidente conferitami dal Ministro Mariastella Gelmini conferma la bontà del lavoro svolto da tutto il team ed è ulteriore stimolo a proseguire il percorso intrapreso. L’impegno dell’intera amministrazione comunale e del sindaco, Nicola Mucci, per una forte presenza culturale nella città e per la città, viene confermato dalle professionalità destinate all’organigramma amministrativo, dall’inizio dei lavori di manutenzione dell’edificio che ospita la scuola, dall’appoggio dato al progetto del direttore dell’Istituto, Sergio Gianzini, per attivare nell’anno accademico 2008/2009 un corso aggiuntivo di musica d’insieme. L’impegno degli allievi, degli insegnanti, del personale amministrativo, del direttore, del presidente è quello di condividere con la città i risultati del lavoro svolto in un Istituto che conferisce Lauree di secondo livello e che, soprattutto, vuole emozionare, avvicinare alla musica, aggregare, essere volano di energie e idee da sviluppare attraverso logiche di sistema».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.