Il sindaco Fontana: “Marocchina picchiata, affare di cuore e non razzismo”

Il primo cittadino risponde a Veltroni: "Ha strumentalizzato tutto per dare contro alla Lega"

Riceviamo pubblichiamo

Ho letto oggi, su alcuni organi di informazione, le dichiarazioni di Veltroni, di Italia dei Valori, del circolo Arci e del consigliere comunale Zappoli sul caso della ragazza marocchina. Sono profondamente offeso per conto della città e dei varesini. Credo che Veltroni debba occuparsi dei problemi del suo partito e non certo mettere il naso a Varese, senza conoscere bene i fatti che si è permesso di commentare con tanta superficialità. Cosa diversa per Italia dei Valori, l’Arci e il consigliere Zappoli che invece conoscono bene la realtà varesina. Si tratta di dichiarazioni strumentali, in assoluta malafede, in quanto l’episodio in questione non può certo far riferimento all’intolleranza e al razzismo, come si continua a sostenere. E’ grave che una lite tra ragazze forse per motivi “di cuore” – un  episodio quindi di bullismo – sia divenuto un caso di discriminazione e razzismo. E’ vergognoso. Anzi. E’ questo stesso atteggiamento, questo tipo di intervento, lo ripeto, strumentale, a fomentare le divisioni e l’odio, che a Varese non esistono. E lo dico convinto. Forse Veltroni è rimasto colpito dal successo della Lega, e forse non gli sta bene che la Lega sia al Governo dove prima c’era il suo partito. Forse Veltroni non sa che la Lega ha sempre fatto di democrazia e libertà il proprio baluardo. Cosa che sempre Veltroni non può dire con altrettanto sicurezza del suo passato comunista. Credo che chi ha rilasciato tali dichiarazioni debba chiedere scusa alla città. 

Il sindaco Attilio Fontana

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.