Il sindaco: “Occorrono controlli costanti sulle sostanze trasportate”

Ercole elimini chiede maggiori controlli sui merci e annuncia: “Da anni aspettiamo un sottopasso”

«Fino al 2019 non c’è storia: i cargo continueranno a passare dal paese”. Ercole Ielmini, sindaco di Laveno Mombello (foto) ha appreso dell’incidete avvenuto questa mattina sulla linea che porta a Luino. Una strada ferrata percorsa da Nord a Sud e che trasporta sia merci che persone.
«Sono tornato da un convegno sui trasporti ferroviari a Milano giusto qualche giorno fa – spiega il sindaco – ed è chiaramente emerso che fino all’inaugurazione dell’alta velocità i treni merci verranno fatti passare da Laveno Mombello».
Si tratta di una novantina di convogli al giorno, merci per la maggiore, che arrivano da sud sulla linea di Sesto Calende e da nord scendono percorrendo la “Gallarate”, sfruttando un lieve declivio che favorisce la discesa di lunghi treni verso Milano e la Pianura padana.
«Un traffico di treni che provoca disagi a tutte le ore, specialmente al traffico cu gomma che per raggiungere la città si serve della strada che proviene da Cittiglio e che rimane tagliata in due dal passaggio a livello – spiega il sindaco – . Per questo da anni chiediamo al realizzazione di un sottopasso».
Certo l’incidente di oggi, col convoglio che trasportava sostanze tossiche riapre la questione della sicurezza, specialmente quando riguardano tratte che percorrono centri abitati.
«Su questo tema chiedo di non abbassare la guardia sui controlli – conclude il sindaco – . Ogni vagone deve essere contraddistinto con le sigle di ciò che viene trasportato, per poter intervenire con sicurezza in caso di problemi. Per questo chiedo che la composizione di ogni convoglio venga fatta seguendo le regole e che gli enti preposti al controllo, come la polizia ferroviaria, continuino a garantire la sicurezza dei cittadini e dei trasporti»

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.