Instant-book benefico sui Mondiali di ciclismo

Il ricavato di "Varese 2008, io c’ero" andrà ai disabili della Canottieri Gavirate

Varese 2008 Io c’ero” è il titolo di un instant-book con le parole e le immagini dei campionati mondiali di ciclismo culminati nella straordinaria vittoria di un italiano, Alessandro Ballan, il 28 settembre scorso nel Cycling Stadium di Varese. Il libro, edito dalle Grafiche Quirici, collana 3G, per iniziativa di alcuni professionisti varesini, ripercorre i sette giorni più belli della storia recente della città con un accattivante “diario” scritto da Gianni Spartà e con le immagini scattate da tre fotografi di spicco: Alberto Bortoluzzi, Donato Carone e Riccardo Ranza.

Lo scopo di questa piacevole e fruibile pubblicazione è duplice: da un lato far leva su un evento che ha suscitato grandi emozioni per raccogliere fondi  a favore dello sport dei disabili, dall’altro offrire un ricordo indelebile a chiunque ha vissuto queste emozioni. Il libro ripropone a meno di un mese di distanza le fasi più significative delle gare iridate, della superba cerimonia di apertura, della festosa cornice di pubblico, dell’andirivieni di vip in una città che per una settimana è stata al centro di attenzioni mondiali. Interviste e primi bilanci con gli organizzatori dell’evento. Un libro da gustare nel presente, un viaggio nella memoria da tramandare ai posteri.

“Varese 2008 Io c’ero”è una iniziativa editoriale senza fini di lucro: l’intero ricavato sarà devoluto a sostegno di attività e progetti della sezione diversamente abili della A.S.D. Canottieri Gavirate che conta 34 iscritti e che è riconosciuta oltre che dalla Federazione Italiana Canottaggio,dal Comitato Italiano Paraolimpico e dal CONI.

Il libro sarà presentato in anteprima a Milano, il 7 novembre prossimo, durante il Salone del Ciclo con numerosi testimoni di Varese 2008. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.