L’ufficio PEEP apre i battenti

Costituito dal 1° ottobre il nuovo sportello per le pratiche relative alle case di edilizia popolare pienamente riscattabili dai residenti. Interessate oltre 1000 famiglie bustocche

Una nuova unità operativa per il settore Urbanistica del Comune di Busto Arsizio: dal 1° ottobre è attivo l’ufficio PEEP, la cui istituzione era stata annunciata qualche tempo fa dall’assessore al Patrimonio Mario Crespi. Sarà dedicato alla gestione dei provvedimenti necessari alla cessione in proprietà delle aree rientranti nei piani di zona (aree PEEP – piano per l’edilizia economica e popolare). Nello scorso mese di maggio il consiglio comunale aveva dato il via libera all’iniziativa della giunta che permetterà a quasi 1000 famiglie di diventare piene proprietarie delle loro abitazioni.

Dirigente dell’Ufficio è l’architetto Roberto Brugnoni, responsabile è la signora Marisa Biffi, che sarà impegnata a tempo pieno. A tempo parziale altre quattro persone, sempre individuate all’interno dell’organico comunale.

Sono estremamente soddisfatto di questo nuovo passo in avanti – commenta Mario Crespi – indispensabile per affrontare e risolvere le problematiche delle aree Peep. Credo molto nel personale di elevata professionalità a cui l’ufficio è affidato: i componenti hanno già dimostrato un buon affiatamento. Insieme abbiamo condiviso la decisione che l’ufficio fosse collocato proprio accanto al mio.”

Nel frattempo l’istruttoria delle prime aree Peep da cedere è andata avanti e l’Amministrazione è quasi pronta a comunicare le proposte di vendita: “la cessione delle aree Peep è un’operazione in cui l’Amministrazione crede molto perché la avverte come un servizio per tutte le famiglie coinvolte” conclude Crespi.

Per ogni informazioni si può telefonare all’ufficio al numero 0331 390329 o scrivere all’indirizzo di posta elettronica peep@comune.bustoarsizio.va.it. A breve sul sito Internet istituzionale sarà creata un’area dedicata e tutti gli interessati riceveranno una comunicazione informativa.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.