La cartolina del Cavedio finisce al Museo del Ciclismo

Fiorenzo Magni, vicecampione del mondo nel 1951, scrive all’associazione varesina che gli ha dedicato una cartolina. «La metterò nello spazio a me dedicato alla Madonna del Ghisallo»

«Vi ringrazio con tutto il cuore per la vostra bellissima “invenzione” che ho gradito molto e mi ha commosso». Inizia così il fax che Fiorenzo Magni, ex campione di ciclismo e secondo ai campionati del mondo disputati a Varese nel 1951, ha inviato a Fiorenzo Croci anima dell’associazione culturale «Il cavedio». La commozione del campione è dovuta a una cartolina molto particolare che il suo omonimo ha spedito ad amici, conoscenti e sconosciuti.  
«La metterò nella vetrinetta a me dedicata al museo del ciclismo Madonna del Ghisallo Magreglio, in provincia di Como, di cui sono il presidente. Se avrete occasione di andare  al Museo avvertitemi che sarò lieto di venire a conoscervi».
Firmato Fiorenzo Magni.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.