La destra prende provvedimenti terribili e il Pd dà consigli ai fungiatt

Di Gianni Beraldo

Caro direttore, cari lettori di Varesenews
Ma che sta succedendo? Fino a qualche tempo fa, durante alcuni incontri conviviali tra amici in cui si dissertava di vari argomenti, spesso le argomentazioni debordavano in  ambiti politici. Spesso alcuni tra i presenti si premuravano di mettermi in guardia, sui rischi derivanti da alcune situazioni particolari (soprattutto in politica interna…), messa in atto dall’attuale governo: ossia una pericolosa deriva xenofoba e autoritaria, già provata in tempi relativamente recenti da molti nostri parenti  (leggasi fascismo e conseguenzialmente dittatura!). Nell’ambito di questi amichevoli incontri, dove solitamente l’aspetto ludico prevale su quello più "serioso", derivante dall’affrontare alcune tematiche a sfondo politico, gran parte dei commensali assumevano espressioni e toni seriosi pensando al prossimo futuro. Molte volte il sottoscritto
cercava di minimizzare, giocando sul fatto che alcuni rappresentanti politici dell’attuale maggioranza, normalmente si "lanciano" in proclami di poco conto al lato pratico (anche se sappiamo benissimo quanto, alcune affermazioni spesso fuori luogo, possano "danneggiare" a livello mediatico).
Detto questo, devo confessarvi che ora mi devo assolutamente ricredere. Soprattutto dopo aver letto alcuni articoli riportati oggi in prima pagina del "Corriere della Sera". Ecco in sunto  alcuni emblematici e raccapriccianti titoli di oggi: "Sacconi: obbligo di referendum prima di scioperare " ( fu una delle prime leggi messe in atto dalla dittatura fascista di mussoliniana memoria!). E ancora sulla stessa prima pagina del corrierone "Sì alle classi separate per stranieri". Insomma, una volta letti, non volevo credere che in qualche modo anche noi potessimo,come molti nostri anziani parenti o genitori, riprovare  dopo oltre sessant’anni le loro stesse sensazioni.
Ma mi chiedo l’opposizione che fa? Se non parla e agisce ora,
dopo è troppo tardi: la storia insegna!
Consiglio ad alcuni politici del Pd varesino: invece di indicare alcune amene località per "fungiatt" (articolo di quaranta righe con tanto di foto sull’odierno quotidiano "La Provincia di Varese"), che si dedichino a mettere in atto una seria e dura opposizione! Altrimenti invece della raccolta funghi, dovremmo pensare ad affrontare conseguenze molto, ma molto più serie.

Gianni Beraldo

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.