La giunta comasca approva: Acsm incorpora Agam

L'amministrazione comasca ha deciso all'unanimità la fusione della multiutility locale con quella di Monza. Ora manca il via libera dei due consigli comunali

Voto
unanime questa mattina della Giunta comunale comasca che ha approvato il progetto di
fusione per incorporazione di Agam, la multiutility di Monza, nella comasca
Acsm.

Dopo il disco verde dei
consigli delle due aziende e il voto degli esecutivi (la scorsa settimana si
era pronunciata la Giunta di Monza) ora la palla passa ai Consigli comunali
delle due città e, dopo l’eventuale approvazione, alle due assemblee
societarie, che sarebbero chiamate a formalizzare l’operazione. La nuova
società comincerebbe ad operare dall’anno prossimo.

La sinergia nasce per
rafforzare ulteriormente Acsm, dopo il brillante sviluppo catalizzato
dall’ingresso in Borsa nel 1999, disposto dal socio di maggioranza, il Comune.


Oggi il Comune di Como possiede il 40%
delle azioni e A2A il 20%. Il
nuovo
assetto prevede che il Comune mantenga il
24,8%, il Comune di
Monza il 29,1% e A2A il 21,9%. Tuttavia Como continuerà ad avere lo stesso
potere di governo dell’azienda e un valore della proprietà industriali
addirittura maggiore con la possibilità di incassare più utili. Al Comune di Como spetterà dunque
la nomina del presidente e a rotazione con Monza del vice presidente e per la
durata dei patti parasociali oggetto della votazione (durata 3 anni) anche il
direttore generale. Il nuovo
CDA rimarrà a 10 componenti di cui 3 espressi dal Comune di Como, 3 da Monza e 2 da A2A.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.