La “Grigna assassina” al Museo Bodini

Giovedì 23 alle 21 la presentazione del volume di Marco Ferrazza dedicato a Eugenio Fasana e all'alpinismo milanese

Piatto ricco per gli "Incontri d’autunno" organizzati al Civico Museo Floriano Bodini dalla Biblioteca di Gemonio, in collaborazione con il Comune e con la Commissione cultura. Dopo l’apprezzata e partecipata serata dedicata giovedì scorso a Innocente Salvini e al restauro del suo dipinto che è tornato a risplendere su piazza della Vittoria, tocca ora a una storia di montagna che nasconde inattesi risvolti locali.

Giovedì 23 ottobre, alle ore 21, nelle sale del museo sarà infatti presentato il volume di Marco Ferrazza "Grigna assassina, Eugenio Fasana e l’alpinismo milanese". Un libro edito da Cda e Vivalda del 2006 dedicato a una tragedia della montagna avvenuta nel 1914 sulla parete meridionale del monte che sovrasta Lecco. In quel maggio una cordata di quattro persone precipitò nel canalone Porta: in tre morirono, mentre si salvò Eugenio Fasana, alpinista già di fama, nato proprio a Gemonio, che oltre ad aprire una serie di vie sulle montagne italiane fu anche giornalista e scrittore.
Anche il fratello di Fasana, Piero, è ricordato nel volume per essere pure lui alpinista di fama oltre che cognato di quel Vitale Bramani che negli anni ’30 fondò la Vibram, l’azienda che produce le suole più famose per chi fa alpinismo e trekking.
La serata – inserita nella manifestazione "Segnalibro" curato dal Sistema Bibliotecario dei Laghi – sarà presentata dal presidente delle Biblioteca di Gemonio, Gianni Pozzi, che è anche un noto e apprezzato storico locale. Durante l’incontro saranno proiettate alcune immagini di filmati d’epoca risalenti al 1911.

Gli "incontri d’autunno" proseguiranno poi venerdì 31 ottobre tra musica e letteratura, con il concerto del duo di sassofonisti "AnacruSax" di Ivan Palacino e Alessandro Reggiori accompagnati dalla voce recitante di Giada Stoppa. A completare il programma la lettura del racconto "Parla con me" di Francesco Morosi, finalista del Premio Chiara Giovani.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.