La Mostra Missionaria guarda a Congo e Tanzania

Tra le tante iniziative promosse con il consueto mercatino di artigianato esotico spicca la costruzione di due scuole professionali in Africa

Si apre sabato 25 ottobre nella palestra dell’oratorio don Bosco in piazza Vittoria a Gemonio la classica Mostra Mercato Missionaria. Un appuntamento che da oltre trent’anni si rinnova grazie all’impegno del Gruppo Missionario e che ha permesso di sostenere decine di iniziative sia nei paesi poveri sia – in parte minore – sul nostro territorio.

«Quest’anno – spiegano le responsabili – le priorità cui guarderemo sono due scuole professionali in costruzione in Congo e in Tanzania le quali sorgeranno in zone che ne sono del tutto sprovviste. In altri casi abbiamo visto come queste iniziative siano tra le più proficue per far crescere un territorio, perché in questo modo è possibile sia istruire i giovani indirizzandoli verso lavori utili, sia perché all’interno delle scuole si realizzano manufatti che possono poi essere venduti, dando così un reddito sia per l’istituto sia per le famiglie di alunni e insegnanti». Uno schema collaudato nel quale è fondamentale l’apporto di volontari italiani che si occupano di dare il via alle lezioni. Con parte del ricavato della Mostra Mercato sarà dunque possibile coprire le spese molto onerose di spedizione dei materiali; tra le altre cose vanno segnalati gli utensili offerti dalla Usag di Gemonio, i tessuti provenienti dalla Mascioni di Cuvio, le macchine per cucire e altri attrezzi raccolti dal Gruppo Missionario. Infine sarà inviato in Tanzania un intero laboratorio di falegnameria donato da due signore della Valle d’Intelvi per rispettare le ultime volontà del padre recentemente scomparso.

In vendita – fino al prossimo 9 novembre – ci saranno oggetti di artigianato provenienti proprio da quelle terre sostenute dal Gruppo Missionario, come l’Africa, l’Oriente o l’America Latina, ma anche i sempre apprezzati tappeti orientali e alcuni prodotti locali. La Mostra Mercato darà anche la possibilità di contribuire allo studio di un bambino africano, un’iniziativa portata avanti da tempo dalla zona pastorale delle Valli Varesine (bastano 60 euro per sostenere un anno di istruzione) e sempre molto gradita.
Detto delle scuole in Congo e Tanzania, vanno ricordate le moltre altre opere di solidarietà in agenda. Si va dall’aiuto alle case-famiglia dei bambini di strada in Thailandia a quello per i profughi in Palestina, dal sostegno ai malati di Aids in Uganda alla costruzione di un acquedotto in Kenia, dalla fondazione di un seminario e di una casa per disabili in Brasile a tante altre realtà sparse nel mondo.
Non va dimenticato infine che il Gruppo Missionario di Gemonio comunica con costanza il ricevimento da parte degli aiuti con la pubblicazione, nella chiesa parrocchiale di San Rocco, delle lettere di ringraziamento da parte di sacerdoti, suore e laici che non dimenticano di mantenere i contatti e di spiegare cosa accade nelle proprie terre. Basta dare un’occhiata alla bacheca "Angolo della carità" per scoprire una geografia fatta di amore e sacrificio.

Mostra Mercato Missionaria
Palestra "Casa della gioventù" – piazza della Vittoria, Gemonio
Dal 25 ottobre al 9 novembre 2008
Orari giorni feriali: 15-19
Venerdì, sabato e prefestivi: 15-22
Domenica e festivi: 9-12, 15-22

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.