La Provincia approva nuovi indirizzi scolastici

Villa Recalcati ha proposto alla Direzione regionale nuovi corsi professionali, tecnici e liceali

Operatore della moda, Operatore cucina e bar, Perito meccanico e nuovi corsi anche per il Liceo socio-psico-pedagogico e Liceo Linguistico. Si arricchisce in provincia di Varese l’offerta scolastica dopo la delibera della Giunta provinciale. «Sia ben chiaro, però – precisa l’Assessore alla Formazione Professionale e Istruzione Andrea Pellicini – che le proposte approvate dalla Provincia devono anche avere il parere favorevole degli uffici ministeriali, per quanto concerne le disponibilità di organico e la coerenza con gli ordinamenti vigenti. Le proposte di nuovi indirizzi dovranno quindi essere approvate con Decreto della Direzione Scolastica Regionale».

Precisato questo, l’Assessore Pellicini sottolinea: «Si tratta di scelte mirate ad arricchire l’offerta su tutto il territorio. Per quanto riguarda i licei inoltre, sia il socio-psico-pedagogico che il linguistico offrono buone prospettive per l’inserimento lavorativo e per la preparazione all’università e, oltre a rispondere a richieste dell’utenza, consentono di limitare ulteriormente il fenomeno del pendolarismo scolastico».

Ecco nel dettaglio le novità contenute nella delibera in questione: l’ITIS – IPSIA di via Zucchi a Varese, si arricchirà del corso professionale triennale di “Operatore della moda”, indirizzo coerente con il corso tecnico di Perito tessile, attivo da qualche anno.
Sempre nel settore dell’istruzione professionale e a completamento del corso già attivo di Operatore Servizi di Ricevimento, all’Istituto Verri di Busto Arsizio, verranno attivati corsi per Operatori di Cucina e bar.

All’ITIS – IPSIA di Gallarate verrà invece introdotto il triennio per Perito Meccanico, fino a ora presente solo a Varese e Saronno, mentre all’ISIS di Gavirate, con l’attivazione del Progetto Cinque, verrà reso più conforme con le necessità attuali il corso per Geometra.

Novità anche nel settore licei. Apriranno nuovi corsi di Liceo Socio-psico-pedagogico all’Isis Pascoli-Da Vinci di Gallarate e all’ISIS Valceresio di Bisuschio. Partiranno anche nuovi corsi di Liceo Linguistico all’Isis di Gavirate e all’Itc-Itpa Gadda- Rosselli di Gallarate, che a sua volta acquisirà la qualifica di Isis.

La nuova geografia scolastica è stata delineata prendendo in esame l’offerta formativa del territorio, la formulazione di proiezioni basate sul pendolarismo scolastico, l’anagrafe degli studenti, la disponibilità di aule, laboratori e attrezzature adeguate. «In realtà – spiega l’Assessore Pellicini – i nostri Uffici, oltre a tenere d’occhio la situazione delle scuole per tutto il corso dell’anno, partono sin da prima della pausa estiva a raccogliere le proposte di attivazione di nuovi indirizzi scolastici avanzate da parte del Dirigenti delle scuole.
A tal proposito l’Assessorato alla Formazione professionale e Istruzione dispone della Banca Dati dell’Osservatorio permanente sull’Istruzione, che consente da decenni di rilevare con precisione l’andamento delle iscrizioni negli istituti superiori statali e non statali, il pendolarismo, una serie di indicatori statistici, tra cui il tasso di scolarità per i giovani tra i 14 ed i 18 anni. La Banca dati permette di disporre in tempo reale dei dati relativi ai circa 37.000 studenti iscritti alla scuola secondaria nella provincia di Varese. «In autunno si entra nel vivo della procedura e – conclude Pellicini – in stretta collaborazione con il mio collega Gian Franco Bottini, Assessore all’Edilizia e con l’Ufficio Scolastico Provinciale e il suo Dirigente Claudio Merletti si delineano le richieste. Dopo il confronto con le parti sociali si arriva all’atto di approvazione, che quest’anno, come si può vedere, segna non poche novità e con l’unico obiettivo di creare per i nostri ragazzi la miglior offerta formativa possibile sia in termine di didattica che di strutture. Solo in questo modo infatti si potrà anche azzerare il pendolarismo scolastico».
Obiettivi condivisi anche dall’assessore all’Edilizia Gianfranco Bottini : «Non a caso l’impegno più forte dei nostri uffici è mirato a programmazione e pianificazione di un’offerta formativa che rispecchi al meglio le esigenze del territorio».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.