La Regione striglia Alitalia: «Tagli inaccettabili»

Il Governatore Formigoni e l'Assessore Cattaneo parlano di situazione preoccupante e di tempi strettissimi per evitare il peggio

«Inaccettabili i tagli dei voli a Malpensa». Lo ribadiscono il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, e l’assessore alle Infrastrutture e Mobilità, Raffaele Cattaneo, preoccupati per la notizia delle fortissime riduzioni che Alitalia si prepara a operare nel mese di novembre sullo scalo di Malpensa.
Formigoni e Cattaneo rendono note le cifre in loro possesso: a quanto risulta a Regione Lombardia, il piano di ridimensionamento della compagnia di bandiera prevede una riduzione di voli su Malpensa da 312 a 153 alla settimana.

«Possiamo comprendere – continuano Formigoni e Cattaneo – che il commissario di una società tecnicamente in liquidazione non
possa che fare così ma facciamo appello agli azionisti della Cai affinché attuino in fretta il Piano Fenice. Se non lo fanno in
tempi rapidi, il rischio è che nel frattempo il malato deceda sul letto di morte».
Secondo i dati diffusi dall’Associazione europea delle compagnie aeree, Aea, a settembre il calo passeggeri della compagnia di
bandiera è stato del 28,3%, dopo una flessione del 21,4% ad agosto, «conferma evidente – per Formigoni e Cattaneo – che
abbandonare Malpensa sarebbe un disastro».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.