Laureati in lingue con specializzazione in “bon ton”

Si è aperto l'anno accademico 2008/2009 all'Istituto universitario in Scienze della Mediazione linguistica. Oltre cento gli iscritti


Studiano le lingue, ma vengono preparati anche a entrare nel jet set. Sono poliglotti e hanno conoscenze di tecniche giuridiche, economiche o editoriali. Sono gli studenti dell’
Istituto universitario in Scienze della Mediazione linguistica di Varese che, dopo cinque anni di attività universitaria, può trarre un bilancio più che positivo della propria attività.
Dopo un periodo di appannamento, il numero degli scritti è di nuovo in crescita ( + 20%) e così i laureati ( sono passate ben 12 sessioni d’esame) sono ormai sparsi in diversi settori di lavoro e in tutto il mondo: « La percentuale di occupati dopo la laurea è elevatissima – spiega il presidente Graziano Gornati – lavori di tutti i tipi, dalla centralinista fino all’interprete personale di personaggi importanti».
È il caso, per esempio, di Davide Frizzato, ex alunno dell’istituto di via Cavour, che l’estate scorsa è tornato per tenere alcune lezioni di bon ton: « Lui è l’interprete di Elton John quando viene in Italia ed è l’assistente di uno dei principi Borromeo – spiega il professor Gornati – è venuto ad insegnare alle nostre ragazze a comportarsi in determinati ambienti».

Tra gli studenti che si avvicinano a quest’università ci sono sicuramente i diplomati del liceo linguistico, ma anche gli studenti dello scientifico, del classico e dell’Itpa: « I diplomati del classico sono in genere i ragazzi che hanno minor basi ma che recuperano velocemente, rispondendo in modo brillante – commenta Peggy Berthier, coordinatrice didattica – In genere, le matricole hanno una conoscenza dell’inglese di livello "B1" ma quando escono sono al "C2" con competenze in più».

Al terzo anno, gli studenti seguono un periodo di stage all’estero o in Italia: l’istituto ha rapporti con il Centro di traduzione dell’Università di Lugano, con il palazzo dei Congressi della stessa cittadina ticinese, con l’istituto di lingua italiana ad Atene e con il centro italiano di Melbourne: «Siamo già stati contattati dall’ente che organizza i Campionati di ciclismo di Mendrisio – racconta il presidente dell’Istituto universitario – abbiamo già prestato la nostra opera e saremo coinvolti il prossimo anno sia per gli Info point sia per le personalità che arriveranno».

Nei tre anni di studio, i ragazzi approfondiscono la conoscenza delle lingue inglese, francese, tedesco, spagnolo, cinese e giapponese. C’è un corso di laurea con orario agevolato per chi lavora e numerosi corsi di alta formazione post laurea dove sono iscritti anche tanti studenti provenienti da altre università

Per chi volesse approfondire, l’Istituto aprirà le sue porte i prossimi 11 marzo, 1 aprile e 13 maggio. Informazioni disponibili sul sito www.ssml.va.it


di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.