Milano: 68.000 parcheggi in più nei prossimi tre anni

Approvato dalla giunta il nuovo piano per la sosta. Introdotta, in modo sperimentale, la regolamentazione "tutto blu"

La Giunta comunale di Milano ha approvato il piano con le linee di indirizzo per la regolamentazione della sosta a Milano.

«Le nuove linee di indirizzo prevedono 68.800 nuovi posti di sosta regolamentata con l’obiettivo di ridurre la congestione, migliorare l’ambiente e tutelare i residenti – ha spiegato l’assessore alla Mobilità, Trasporti e Ambiente Edoardo Croci – Abbiamo appena completato la revisione dei criteri di sosta nei tre sottoambiti: Lazzaretto–Buenos Aires, Buenos Aires–Bacone, e Washington dove i residenti possono parcheggiare gratuitamente anche sulle strisce blu».

Sono state definite tre fasi di priorità: la prima porterà alla realizzazione di 26.300 nuove aeree di sosta, la seconda 21.000 e la terza 21.500 per un totale di oltre 68.000 nuovi posti per auto a fine lavori che si aggiungono ai 79.600 già esistenti. 

È  stata approvata anche la sperimentazione del “tutto blu” sugli assi di nuova regolamentazione, quelli esterni alla cerchia filoviaria: il “tutto blu”, che sarà applicato sperimentalmente per 2 anni, è una nuova forma di regolamentazione della sosta che prevede la tracciatura delle sole strisce blu (sosta a pagamento) lungo i nuovi assi regolamentati. I residenti potranno sostare gratuitamente sugli stalli blu dell’ambito di appartenenza tramite l’esposizione di un apposito contrassegno rilasciato dall’Amministrazione comunale.

La proposta nasce da un accurato studio dove è emerso chiaramente che durante il giorno vi è il sottoutilizzo di numerosi spazi perché esclusivamente assegnati ad una sola categoria (i residenti appunto) che diversamente potrebbero andare a soddisfare la domanda di sosta a rotazione.
Le linee guida approvate  prevedono anche una modifica del disegno dei confini degli ambiti della sosta regolamentata che non coincidono con l’area Ecopass. Contestualmente, in Zona fiera sarà estesa la validità della sosta pagamento a tutti i giorni feriali per rispondere alla crescente domanda registrata con l’applicazione di Ecopass.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.