Mv Agusta sul trono italiano con Luca Scassa

Al Mugello il pilota toscano si aggiudica il titolo nazionale di Superbike a bordo di una F4. Alla casa varesina anche la corona dei costruttori

Non sappiamo dove arriverà nella propria carriera il giovane Luca Scassa. Difficilmente arriverà ad affiancare sua maestà delle moto Giacomo Agostini ma nella lunga storia della Mv Agusta ha già il piacere di succedere al 15 volte campione del Mondo.

Sul circuito di del Mugello infatti il pilota toscano ha conquistato ieri il titolo italiano in Superbike, a 35 anni dall’ultimo successo tricolore della casa varesina conquistato proprio dalla leggenda Ago, allora in classe 500. Un alloro doppio, visto che oltre alla corona piloti la Mv si è anche aggiudicata quella riservata ai costruttori precedendo Honda e Yamaha.
Scassa, in sella alla F4 1000 R ha dominato il weekend sul circuito toscano aggiudicandosi sia la pole position, sia il giro veloce sia il successo nel gran premio con 6" di vantaggio sulla Suzuki di Riccardo Chiarello. Punti utili a sugellare anche il campionato tricolore che ha visto Scassa precedere Corti su Yamaha e Conforti su Honda.

«Sono felicissimo per questo titolo – racconta Scassa – che è  frutto della passione di Claudio Castiglioni, di Massimo Tamburini, e della tenacia del mio agguerrito gruppo di lavoro. Da Cesare Fani, il mio amico ingegnere a Giorgio Balotta e Roberto Ceriani che hanno passato nottate intere a sistemare la mia moto. Poi Mauro Marelli, Maci e Federico Toti che mi segue da sempre. Un grande grazie va anche a tutti coloro che si sono adoperati per questo progetto: i ragazzi della CRC,  il Team Gimotorsports,  Unionbike,  Pirelli e tutti quelli che mi hanno aiutato. In più voglio fare i complimenti a me stesso perché oggi ho guidato davvero forte, con tempi che riescono a pochi». Purtroppo ora è possibile che le strade di Scassa e della Mv Agusta si separino: il pilota desidera provare a disputare il mondiale Superbike, e chissà che tra qualche stagione il binomio pilota-moto non si riformi proprio nel massimo campionato internazionale.

Campionato Italiano Velocità – Superbike

Ordine di arrivo: 1) Scassa (MV Agusta); 2) Chiarello (Suzuki); 3 Borciani (Ducati); 4) Gramigni (Yamaha); 5) Bridwell (Suzuki); 12) Mazzali (MV Agusta).
Classifica Campionato Sbk: 1) Scassa (MV Agusta) 110 punti; 2) Corti (Yahama) 87; 3) Conforti (Honda) 81; 4) Brignola  (Honda) 77; 5) Mauri (Ducati) 62; 7) Prattichizzo (MV Agusta) 46.
Classifica Case: 1) MV Agusta 123; 2) Honda 108; 3) Yamaha 77.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.