‘Ndrangheta: Prefetto, Questore e sindaci si incontreranno a palazzo Malinverni

Confermato per martedì il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza nella città del Carroccio. Soddisfatto il sindaco Vitali

Si terrà come annunciato a Palazzo Malinverni, sede del municipio di Legnano, il Comitato Provinciale per la sicurezza e l’ordine pubblico previsto per martedì 7 ottobre, che giunge dopo un’improvvisa impennata di fatti di sangue negli ultimi due mesi, con altrettanti omicidi nel Legnanese attribuiti alla mano feroce della ‘ndrangheta. Più, naturalmente, i consueti problemi cronici dell’area: in testa lo spaccio di droga, quasi monopolizzato da gruppi di stranieri ma alimentato da una clientela in massima parte italiana.

 

Ringrazio il Prefetto, che ha concesso di tenere qui l’incontro del Comitato, e che l’invito fosse esteso ai comuni del legnanese” dice il sindaco Lorenzo Vitali commentando la notizia. “Questa è un’occasione importante per il nostro territorio ed è un altro segnale forte: il tema della sicurezza e vivibilità è per noi fondamentale, come dimostrano i ripetuti interventi per contrastare l’illegalità e combattere comportamenti illeciti, così come per disincentivare gli insediamenti abusivi. Su questo, come su altri temi, il lavoro dell’Amministrazione non è in solitaria, ma è frutto di un continuo confronto con gli altri comuni del territorio e di una strettissima collaborazione con le Forze dell’Ordine e con tutti i soggetti istituzionali competenti. L’azione congiunta e il coordinamento delle iniziative sono fondamentali per operare in modo efficace su più fronti e massimizzare i risultati”.

Il Comitato provinciale per sicurezza e ordine pubblico è composto da Prefetto, Questore, massimi vertici provinciali delle Forze dell’Ordine; come invitati, oltre al Sindaco di Legnano, martedì parteciperanno anche i Sindaci di Busto Garolfo, Canegrate, Cerro Maggiore, Dairago, Nerviano, Parabiago, Rescaldina, San Giorgio, San Vittore Olona, Villa Cortese.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.