Nuovo corteo per la città nonostante il maltempo

Più di 500 studenti di diversi istituti hanno resistito alla pioggia. Liceo Grassi in autogestione, ma tutti concordi ad andare a Milano in massa giovedì mattina

Un corteo spezzato dalla pioggia. Non erano gli oltre 1.500 studenti di ieri, ma erano comunque circa 500 gli irriducibili che, nonostante il maltempo che ha colpito la città alle otto del mattino, ha sfilato per le vie della città fino verso le 11. Si sono così ritrovati direttamente in piazza del Santuario gli studenti dell’Itis Riva, dell’Itc Zappa, del liceo Legnani e dell’Ipsia Parma. Chi non ha partecipato è entrato a scuola o è rimasto direttamente a casa, considerato il violento acquazzone che si stava abbattendo sulla città. Sul posto sono giunti anche i carabinieri e gli agenti della Polizia Locale, pronti a scortare i giovani che hanno subito preso in mano gli striscioni e proseguito la protesta per le vie centrali di Saronno. Prima verso tutti gli istituti pubblici e privati, per incitare gli altri a uscire e unirsi a loro, poi per le vie del centro.
Il tutto fin verso le 11, quando passando davanti alla stazione, molti dei manifestanti hanno deciso di salire sui treni diretti a Milano, decisi ad andare a manifestare insieme alle altre scuole del capoluogo.
”Oggi siamo un numero inferiore a quello di ieri, ma era prevedibile visto il maltempo – spiega Danilo Sironi, rappresentante d’istituto del Riva -. È inutile ripetere una giornata come quella di ieri, dobbiamo unirci ad altri manifestanti e far sentire che non siamo d’accordo con quello che sta accadendo”. “Ribadiamo inoltre che non abbiamo alcun colore politico – spiega Gabriele Milani dell’Ipsia -. Non ci muove nessuno, né a destra né a sinistra. Stiamo solo difendendo il nostro diritto all’istruzione”.
Diversa la situazione del liceo scientifico G.B. Grassi, da giorni occupato dagli studenti che hanno deciso una manifestazione diversa, più pacifica, fatta di assemblee e gruppi di approfondimento. “È un occupazione giornaliera – spiega il rappresentante d’istituto Andrea Bertuolo –. Non tutti erano d’accordo a fare una vera occupazione anche di notte e così adesso siamo in autogestione, con diversi gruppi di approfondimento nei corridoi, con cui vogliamo conoscere meglio il decreto”.
Si è trattata quindi di una giornata meno unita rispetto a quella di martedì, ma la convinzione rimane quella di manifestare tutti insieme giovedì a Milano per la manifestazione nazionale. Tutti gli studenti delle scuole superiori, liceo Grassi compreso, si ritroveranno quindi in stazione o in piazza Santuario giovedì mattina, pronti a salire sui treni diretti nel capoluogo.

Galleria fotografica

Corteo studenti a Saronno 4 di 14
di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 ottobre 2008
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Corteo studenti a Saronno 4 di 14

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.