Obama e McCain a Daverio

Jean Toche è un artista di origine belga che da oltre quarant’anni vive a Staten Island, sonnolento e bianco quartiere, nello stato di New York

Obama e McCain si fronteggiano a Daverio a colpi di asserzioni e promesse, catturate e commentate da Jean Toche, in opere fotografiche di grande formato che illustrano – poeticamente e politicamente – lo scorrere lento della vita dell’artista a cospetto dei grandi spaventosi poteri mondiali.

Jean Toche è un artista di origine belga che da oltre quarant’anni vive a Staten Island, sonnolento e bianco quartiere, nello stato di New York. La sua casa è un bunker che lo protegge dalle minacce razziste del vicinato e dalle persecuzioni del Governo. La musica classica è a tutto volume e il giardino è un tripudio di colori e profumi. Jean vive solo, Virginia, sua moglie, ballerina del Balletto Russo nella metà del secolo scorso, è scomparsa pochi anni fa. La vita privata di Toche è inseparabile dal lavoro pubblico, disturbante. Come una missione per svelare quotidianamente l’anima sporca dell’America puritana, negli anni Settanta l’artista fonda il Gaag – il Guerilla Action Art Group. Un giorno si presenta al Metropolitan Museum di New York e nel corso di un banchetto per i facoltosi membri del museo, sul più bello, libera alcuni scarafaggi che corrono sulla tavola imbandita. La protesta per svelare come venivano spesi i soldi pubblici in ricevimenti, finisce in una violenta aggressione da parte della polizia, nell’arresto di Toche e nell’interdizione a vita a qualsiasi museo americano. Questo eremita, monaco laico alla ricerca della verità, ha rinunciato a entrare nel mercato dell’arte, a esporre nelle gallerie, a cimentarsi con la critica ufficiale. Ha spedito per anni agli amici cartoline con la propria immagine domestica, associandola a commenti caustici sulla politica estera di George W. Bush ed è arrivato, con Photoshop, a produrre opere gigantesche che seguono lucidamente i paradossi politici della cronaca.  Come afferma Predrag Matvejevic’ a proposito delle lettere spedite e mai giunte a destinazione che qualcuno prima o poi troverà: «La loro storia sarà di certo scritta e sarà di aiuto per scrivere la storia del nostro secolo».

______________________________________

Obama e McCain

nell’opera di
Jean Toche
a cura di  
Manuela Gandini

Sala Polivalente, via Piave 6, Daverio

Inaugurazione Sabato 18 Ottobre, h. 18.30
aperta sino al 30 ottobre 2008; Orari: mart/merc/giov/sab 16-19;
dom. 10-13: 16-19

Nell’ambito della mostra martedì 28 ottobre, ore 21, presentazione del libro di Manuela Gandini Ileana Sonnabend – The Queen of Art. Edizione Castelvecchi –
Introduzione di Achille Bonito Oliva

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.