Odio razziale all’autogrill, la Digos denuncia una testa rasata

Ingiurie e percosse a ragazzi dominicani, insultate le ragazze italiane. Contestata l'aggravante

Volevano solo bere un caffè e invece si sono trovati aggrediti da un gruppo di naziskin per il colore della loro pelle. Accadde il 10 febbraio all’autogrill di Castronno, sull’autolaghi, e oggi la Digos ha identificato un ragazzo di 25 anni, M.M., appartenete al gruppo di “teste rasate” responsabile dell’aggressione. L’uomo è accusato di ingiurie e percosse, la procura (pm Sara Pozzetti) ha contestato anche l’aggravante dell’odio razziale.  Ma anche la posizione delle persone che erano con lui al momento dell’aggressione è oggetto di valutazione in queste ore da parte dell’autorità giudiziaria e non si escludono nuovi sviluppi. Si tratterebbe di persone in parte già note alle forze dell’ordine

L’episodio viene ritenuto molto grave dagli investigatori. Quella notte, un gruppo di ragazzi dominicani del milanese aveva fatto tappa a Varese per una serata in compagnia. Durante il ritorno a casa erano entrati nel bar dell’autogrill per un caffè. Dall’analisi delle telecamere, gli investigatori hanno notato che i ragazzi stranieri non avevano provocato le teste rasate, ma l’aggressione era  iniziata a freddo. Dalle denunce fatte dagli aggrediti e dalle due ragazze italiane che erano con loro – oltre che da altre testimonianze – sono emersi insulti per il colore della pelle, e ingiurie alle ragazze italiane, accusate di andare in giro con amici non italiani. Il gruppetto sarebbe poi uscito dall’autogrill, seguito però dalle teste rasate che, secondo le accuse, li avrebbero aggrediti anche fisicamente, in particolare lanciando un bidone della spazzatura contro la loro auto. I dominicani sono riusciti a scappare, ma qualche ora dopo l’episodio si sono rivolti alla questura di Varese, che ha messo la Digos sulle tracce del gruppo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.