OttobResistente: al Museo del Tessile l’appuntamento antifascista

La manifestazione di domenica 19 ottobre organizzata dal Comitato antifascista cittadino, in testa un gruppo di giovani, con l'appoggio e la partecipazione di esponenti di aprtiti e associazioni

"OttobResistenza": questo il nome scelto per la manifestazione che domenica prossima 19 ottobre, al Museo del Tessile dalle ore 15, sarà organizzata a  dal Comitato antifascista cittadino (vedere in fondo per il programma).

Mente il comitato non è ufficialmente partitico, alla conferenza stampa di presentazione c’erano il segretario cittadino Cosimo Cerardi per il PdCI, il consigliere comunale Antonello Corrado e il segretario cittadino Jarno Marchiori per Rifondazione, il portavoce del comitato Elis Ferracini, e cinque ragazzi del gruppo dei giovani antifascisti.

Con questa iniziativa, ha dichiarato Cerardi, si vuole caratterizzare questo primo anno di vita del comitato antifascista di Busto Arsizio e «contrastare l’emergenza di questo territorio lasciato in mano alla destra più becera. Con questa esperienza pensiamo di porre le basi per ridare vigore all’antifascismo in città». «Sarà un punto di incontro per i giovani» faceva eco Corrado «che si sono avvicinati con grande vigore e voglia di fare; l’organizzazione della festa del 19 ottobre è in gran parte merito loro. Il comitato è nato tanto per non dimenticare gli orrori del nazifascismo di tanti anni fa quanto per contrastare i rigurgiti fascisti di oggi».

Così Elis Ferracini. «Subito dopo la festa del 19 ottobre ci ritroveremo per riflette su tutta una serie di temi che poi, nei prossimi mesi, daranno vita ad una serie di altre iniziative. Dobbiamo passare dall’antifascismo a parole a quello pratico».

Il segretario cittadino di Rifondazione Marchiori replica ai critici che bollano il comitato come una costruzione partitica. «Queste persone parlano per partito preso. Abbiamo sempre detto che chiunque avesse voluto aderire al comitato l’avrebbe fatto a titolo personale, o come associazione. Una trentina di giovani, senza alcuna tessera di partito in tasca, si sono avvicinati di loro spontanea volontà. Anpi di Busto Arsizio e provinciale, Arci provinciale, CGIL, SdL e Rete 25 aprile-Partigiani in ogni quartiere di Milano ci hanno dato la loro adesione. Se questo è creare un comitato "in casa"…».

Il programma 

Ore 15,00 – 17,00: proiezione del film “Tutti a casa” regia di Luigi Comencini con Alberto Sordi, Eduardo De Filippo, Nino Castelnuovo. Il film sarà introdotto da Alessandro Leone (sceneggiatore ed esperto di cinema).

Ore 17,15 – 17,30: gli studenti antifascisti presentano una ricerca sul neofascismo a Busto Arsizio.

Ore 17,30 – 19,30: incontro/dibattito con

 ALFONSO AIRAGHI (Osservatorio Democratico)

 ENZO CLERICI (vice presidente provinciale A.N.P.I.) Al dibattito parteciperanno anche esponenti della “Rete 25 aprile – Partigiani in ogni quartiere” e un concittadino benemerito testimone della Storia.

Ore 19,30 – 21,00: “apericena”

Ore 21,00 – 24,00: intrattenimento musicale con la “Balcon Band”

Organizzazione a cura del Comitato Antifascista di Busto

Aderiscono: A.N.P.I. – S.d.L. – C.G.I.L. – A.R.C.I. – Centro Culturale “Antonio Gramsci” – Rete 25aprile – Partigiani in ogni quartiere

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.