Pd: “Non punite le comunità montane”

Secondo il consigliere regionale Tosi “la Lombardia non può accettare che si continui la politica dell’essere forti coi deboli e deboli coi forti”

Riceviamo e pubblichiamo

“Se il Governo, come apparso dalle dichiarazioni sui giornali degli ultimi giorni, insistesse nel punire ancora le comunità montane la reazione dovrebbe essere durissima perché significa che si continua a fare tagli partendo dai rami più bassi delle istituzioni, cioè da quelli più vicini alla gente. Dopo i comuni, questo Governo vuole mandare in crisi anche le comunità montane, spara nel mucchio, non affronta i problemi reali – affermano i consiglieri del Pd Carlo Spreafico e Stefano Tosi – . La Lombardia, col 42% di territorio montano non può accettare che si continui la politica dell’essere forti coi deboli e deboli coi forti. Ai banchieri che speculano sulla finanza internazionale si danno soldi per ripianare gli errori, l’Alitalia si ripulisce dalle perdite, le comunità montane continuano ad essere descritte come il regno del male. Se avessimo fatto una riclassificazione dei criteri per individuare i comuni di montagna come nella proposta di legge del Pd, avremmo condizionato maggiormente le scelte del Governo. Il Pd ora sta portando avanti diverse iniziative per mettere al centro i problemi della montagna nell’azione legislativa e uscire da un’inaccettabile accerchiamento nei confronti di questi territori che invece meritano rispetto e attenzione particolare”.

ufficio stampa Pd Regione Lombardia

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.