Pd: “Tangenziali, niente soldi. Il Governo non inventi”

Alessandro Alfieri e Stefano Tosi spiegano perchè i soldi dell'Expo rischiano di penalizzare le opere varesine

Non ci sono i soldi per le tangenziali di Varese e Como, e il motivo è che il denaro dell’Expo 2015 ha nei primi posti della lista tante altre priorità. Per questo, il partito democratico, invita il Pdl e  la Lega a non fare demagogia e a non raccontare ai cittadini verità che – purtroppo –  non esistono. “Piuttosto, cerchiamo di esser seri – dicono Alessandro Alfieri e Stefano Tosi del Pd – e lavoriamo insieme per portare sul territorio nuovi fondi pubblici, senza dimenticare che diverse opere sono state sbloccate dal governo di centrosinistra, prima tra tutte la Pedemontana”.


Secondo gli esponenti democratici, le tangenziali sono a questo punto davvero a rischio: “Non sono nella finanziaria 2008 – spiegano Tosi e Alfieri – e non possono essere reperti tra i fondi previsti per Expo 2015 come ha provato a proporre il ministro Altero Matteoli. Difficilmente potranno essere essere trovati in ambito Cipe, perché il completamento di Pedemontana ha un ordine di priorità minore rispetto ad altre infrastrutture lombarde".


Primo problema: esiste innanzitutto una difficoltà del governo a reperire fondi per Expo 2015: lo stanziamento è di 5 miliardi, ora ce ne sono in cassa 3,222, mentre 1,486 devono ancora essere reperiti, e di questi solo il 9% è già stato stanziato epr i prossimi anni. Secondo problema: le risorse per l’Expo sono vincolate alle opere essenziali, ovvero il polo fieristico, la metropolitana e a qualche altra opera milanese. C’è poi una seconda tabelle, delle opere connesse, i cui fondi sono disponibili solo parzialmente, e comunque vincolati a un ordine di priorità. “Bene – dicono Tosi e Alfieri – la pedemontana, con le annesse tangenziali di Varese e Como, è solo al sesto posto. Ci sono da reperire, per queste opere connesse, in totale 3 miliardi, che faranno molta difficoltà ad arrivare fino alla sesta opera nella classifica”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.