“Piazza del popolo, no a parcheggio fuori terra”

L’affondo della Sinistra Democratica di Tradate che boccia l’idea del sindaco di realizzare un parcheggio sopraelevano in piazza del Popolo

Non accenna a diminuire la polemica sulla riqualificazione di Piazza del Popolo, l’area di sosta vicino alla stazione e di fronte all’ufficio postale dove oggi vi sono oltre 200 posti auto. Dopo la proposta del centrosinistra di realizzare un parcheggio multipiano e la controproposta del sindaco Stefano Candiani di realizzare un piano fuoriterra, la Sinistra Democratica condanna la scelta del primo cittadino: “Realizzare un parcheggio multipiano sopraelevato con una struttura metallica in un contesto urbano come Piazza del Popolo servirebbe a squalificare ancora di più quell’area che di tutto ha bisogno tranne che di quest’intervento. Sarebbero altri 400 mila Euro sprecati. L’unica vera opera che serve a Tradate per risolvere il problema dei parcheggi nel centro di Tradate una volta per tutte, e che favorirebbe l’interscambio con le Ferrovie Nord è quella del parcheggio sotterraneo multipiano in Piazza del Popolo”.

“Sicuramente ha dei costi – prosegue Francesco Liparoti, coordinatore di Sd – ma almeno per una cinquantina d’anni avremo risolto i problemi di parcheggio e dato una mano alla lotta contro l’inquinamento. Dalla stampa abbiamo appreso che il Sindaco vorrebbe fare un parcheggio multipiano sotterraneo in Piazza Mazzini riservato ai residenti in centro ed ai dipendenti del comune. Vorrebbe trasformare per anni il centro in un cantiere per soddisfare le richieste di qualche residente/proprietario di casa sprovvista di box. Vorrebbe creare per anni un   disagio alla vita quotidiana di chi abita in centro e di chi in centro ci deve andare per lavorare per chi? E per cosa ? E quanto costerebbe quest’opera inutile? La smettano di parlare del centro di Tradate come il   "salotto bene" e pensino invece ad una programmazione di interventi nel centro che coinvolga anche   Piazza Mazzini”. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.