Premio Chiara, volata finale

Domenica 26 ottobre, alle ore 17, presso la Sala Napoleonica delle Ville Ponti, sarà decretato il vincitore dell’edizione 2008 del Premio Chiara

Domenica 26 ottobre, alle ore 17, presso la Sala Napoleonica delle Ville Ponti, sarà decretato il vincitore dell’edizione 2008 del Premio Chiara. A contendersi il premio i finalisti Marco Baliani con  “La metà di Sophia”  (Rizzoli), Paolo Cognetti con “Una cosa piccola che sta per esplodere”  (Minimum fax), Andrej Longo Dieci (Adelphi).

Marco Baliani è attore, autore e regista teatrale. Ha pubblicato con Rizzoli Corpo di Stato. Il delitto Moro 2003, Nel regno di Acilia 2004, Pinocchio nero 2005 e L’amore buono 2006.

Paolo Cognetti è autore di alcuni documentari, tra cui una “trilogia dell’asfalto”, Vietato scappare, Isbam, La notte del leone, che esplora il rapporto tra i ragazzi, la città e la memoria; i nove ritratti letterari della serie Scrivere/New York; un viaggio tra gli scrittori di Brooklin dal titolo Il lato sbagliato del ponte. Il suo primo libro, Manuale per ragazze di successo, è stato  pubblicato da Minimum fax nel 2004.

Andrej Longo divide il suo tempo fra Ischia, dove è nato, e Roma, dove vive e lavora per il cinema e il teatro. Dieci è il suo terzo libro e il primo pubblicato da Adelphi. Nel 2002 è uscito Più o meno alle tre con Meridianozero, nel 2003 Adelante, con Rizzoli. Ha scritto per la radio e il teatro.

Per la sezione Segnalati 2008 premiazione di Franco Tettamanti “L’ultima nuvola a sinistra” (Macchione Ed.), on la motivazione: “…per aver descritto con maestria il quotidiano di ciascuno di noi”.. Ricordando Vittorio Sereni nel 25mo della scomparsa reading con i Sulutumana, intervengono Marta Morazzoni, Giorgio Orelli, Silvia Sereni, Andrea Vitali.

Conduce Alessandra Zumthor, presenta Stefano Salis

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.