Presentato il “monumento naturale della Gonfolite”

Con un convegno nella suggestiva Corte del Doro illustrato dagli amministratori anche il progetto di nuova toponomastica del territorio

È stato inaugurato ufficialmente domenica mattina il “Monumento naturale della Gonfolite e delle Forre dll’Olona”. Dopo l’approvazione definitiva da parte della Regione Lombardia, durante un convegno a cui hanno presenziato amministratori comunali, tra cui il sindaco Giuseppe Battaini e l’assessore all’ecologia Enrico Vizza, e diversi tecnici, sono state illustrate le caratteristiche di un territorio che, con questo riconoscimento, sarà sottoposto ai diversi vincoli ambientali. Si tratta infatti di un territorio dove fino a qualche anno vi erano diverse intenzioni di collocare il secondo termovalorizzatore della provincia di Varese, ma la lotta da parte di amministratori locali e comitati di cittadini lo ha impedito. Da allora sono stati fatti numerosi passi avanti per proteggere il territorio e dopo la nascita del Parco Rto, ecco arrivare anche il riconoscimento di “Monumento naturale”, per un chilometro quadrato di area verde che ospita una roccia particolare, formatasi oltre un milioni di anni fa, durante diverse glaciazioni.
Il tutto è stato presentato ufficialmente durante il convegno di domenica mattina, nella suggestiva Corte del Doro, durante la Fiera del Cardinale. Durante l’incontro è stato anche presentato il progetto di toponomastica che caratterizzerà il territorio con diversi nomi.
Al termine dell’iniziativa, gli ospiti hanno poi potuto effettuare una visita guidata tra le aree che faranno parte del “monumento naturale”.

Galleria fotografica

Monumento "Gonfolite" 4 di 11
di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 ottobre 2008
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Monumento "Gonfolite" 4 di 11

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.