Prima riunione del Tavolo Lombardia per Expo 2015

Esaminato lo schema di interventi finalizzati all'appuntamento mondiale. Tra le opere, analizzate quelle essenziali e quelle connesse

Garantire un coordinamento unitario di tutti gli interventi necessari al pieno successo di Expo 2015, accelerando e semplificando l’iter dei progetti da realizzare; assicurare il massimo coinvolgimento e la partecipazione di tutto il territorio regionale nelle iniziative e opportunità connesse a Expo.

Sono questi i principali obiettivi dell’Accordo Quadro di
Sviluppo Territoriale (AQST) dedicato al "Programma di
interventi finalizzati alla realizzazione dell’Expo 2015", il
cui schema è stato esaminato e varato oggi, nel corso della
prima riunione del Tavolo Lombardia per Expo 2015, convocato e
presieduto dal presidente della Regione, Roberto Formigoni al
Palazzo Pirelli.

Tutte le cosiddette "opere essenziali" legate a Expo, quelle cioè che riguardano l’area in cui si svolgerà la manifestazione sono già finanziate al 100%(si tratta di 4,1 miliardi di cui 1,4 per le infrastrutture). Le "opere connesse", cioè quelle esterne all’area Expo (17 grandi infrastrutture come Pedemontana, Brebemi, M4 e M5) sono invece finanziate all’80% (8,8 miliardi su 11,6 miliardi necessari).
Mancano dunque da reperire circa 2,8 miliardi.

L’Accordo Quadro di Sviluppo Territoriale sarà formalmente promosso da Regione Lombardia entro il 15 novembre
prossimo e sarà sottoscritto entro il 30 giugno 2009.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.