Pro Patria-Lecco, arrivano i Daspo

Tre tifosi lecchesi e due della Pro non potranno entrare negli stadi per due anni

Pro Patria-Lecco 2 a 3. Quello che può sembrare il risultato di una partita è in realtà il bilancio dei Daspo (Divieto di Associarsi in Manifestazioni Sportive). Su proposta del Commissariato di Polizia di Busto Arsizio, sono stati emessi 5 provvedimenti nei confronti di altrettanti soggetti resisi responsabili di comportamenti antigiuridici in occasione dell’incontro di calcio “Pro Patria- Lecco”, disputatosi  presso lo stadio “C. Speroni” di Busto Arsizio in data il 31 agosto scorso.

Dei detti provvedimenti, tutti per la durata di anni due, tre sono stati emessi nei confronti di tifosi lecchesi appartenenti alla frangia “ultras” denominata “Cani Sciolti” ed i restanti due a carico  tifosi “ultras” della Pro Patria. Dall’inizio del corrente anno, sono stati emessi sedici Daspo, con periodo di sottoposizione  che varia dai due ai tre anni.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 ottobre 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.